Abu Mazen furioso con giornale saudita che lo critica

Dopo che qualche giorno fa un giornale saudita aveva duramente criticato Abu Mazen per non aver accettato l’invito di recarsi a parlare alla Knesset, invito fatto all’ONU da Netanyahu, arrivano le feroci critiche palestinesi al giornale saudita.

«Chi ha scritto quell’editoriale è totalmente inconsapevole del vero significato di quell’invito» ha detto il portavoce della ANP (Autorità Nazionale Palestinese), Hanan Ashrawi. «E’ un trucco molto evidente, un abuso di pubbliche relazioni. Se Netanyahu vuole la pace faccia rispettare il Diritto Internazionale e si ritiri entro i confini del 1967» ha aggiunto Hanan Ashrawi.

L’editoriale della Saudi Gazette aveva duramente criticato Abu Mazen per non aver accettato l’invito di Netanyahu definendo quel rifiuto “una occasione persa”. Non solo, cosa più importante aveva messo in evidenza la chiara stanchezza del mondo arabo verso la cosiddetta “questione palestinese” ormai vista anche dagli arabi solo come un ostacolo alla pace in Medio Oriente. Ad Abu Mazen la cosa non è andata chiaramente giù.

E’ la prima volta che un importante giornale saudita critica apertamente un leader palestinese, segno che nel mondo arabo sta notevolmente cambiando la percezione di Israele, un segnale fortissimo che chiaramente non è sfuggito ad Abu Mazen che adesso tenta di limitare i danni provocati da questo editoriale.

Redazione

© 2016, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recently Published Stories

putin iran israele

Altro che amico di Israele, Putin sempre più complice dell’Iran

Chi, tra gli amici di Israele, vede in Putin un amico dello Stato Ebraico dovrebbe guardare a quello che sa facendo il dittatore russo con l’Iran e la Turchia prima di insistere con questa assurda visione

Israele: Shin Bet scopre rete di sostegno finanziario ai terroristi di Hamas

Lo Shin Bet scopre una rete di finanziamento ai terroristi gestita da Hamas gemella di quella gestita dalla ANP

Il gioco in più voga tra i bambini palestinesi? Spara al poliziotto israeliano [video]

Bambini palestinesi che giocano a “sparare ai poliziotti israeliani” fomentati dagli adulti. Con queste premesse non si può parlare di pace, né adesso né in futuro

Medio Oriente: Israele nella tela del ragno iraniano

Il Ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, è un genio. Con la scusa dell’ISIS è riuscito a ingannare la comunità internazionale e a tessere una pericolosa tela intorno a Israele

libia generale haftar

Libia: quel messaggio del Generale Haftar che l’Italia deve cogliere

In una intervista al Corriere della Sera Il Generale Haftar lancia alcuni importantissimi messaggi all’Italia, messaggi che la nostra politica non può e non deve ignorare, non solo sui migranti

trump medio oriente

Pace in Medio Oriente: Trump ci riprova ma fa un favore agli arabi

Trump ritiene che dopo la fine della crisi del Monte del Tempio questo sia il momento giusto per riportare arabi e israeliani al tavolo delle trattative. Ma è un grosso favore agli arabi

Abu Mazen blocca social media e siti web in Giudea e Samaria

Il Governo palestinese in Giudea e Samaria al fine di reprimere il dissenso blocca i social media e i siti web di notizie con un decreto presidenziale. I difensori dei Diritti Umani parlano già “limitazione della libertà di espressione”

Referendum per indipendenza Kurdistan: Turchia minaccia ritorsioni

Ankara si oppone fermamente al referendum per l’indipendenza del Kurdistan iracheno. Teme ripercussioni anche nel Kurdistan turco