Abu Mazen sotto processo a New York. Gli USA tagliano gli aiuti alla Palestina

By , in Middle East on . Tagged width: , , , ,

Una corte federale di New York ha accolto la denuncia presentata da alcune vittime americane di attentati commessi dai palestinesi in Israele e procederà a processare l’Autorità Nazionale Palestinese e quindi il suo Presidente, Mahmud Abbas (alias Abu Mazen) con l’accusa di aver organizzato, finanziato e portato a termine attentati terroristici in Israele contro cittadini americani. La giuria verrà selezionata la prossima settimana.

Questa è la prima volta che la ANP viene processata negli Stati Uniti per terrorismo. L’avvocato Kent Yalowitz che rappresenta le vittime si è detto «soddisfatto che la corte abbia rigettato i ricorsi della ANP e della OLP e che finalmente queste persone vengano portate a giudizio negli Stati Uniti». La richiesta di rinvio a giudizio, tra corsi e ricorsi, va avanti da diversi anni e finalmente adesso si potrà procedere al processo e, si spera, alla condanna dei terroristi palestinesi e dei loro capi.

E questo è solo il primo di diversi procedimenti che riguardano la ANP e l’OLP che cittadini americani e organizzazioni non governative statunitensi stanno portando avanti. E siamo solo all’inizio.

Gli USA tagliano i finanziamenti alla ANP

Il senatore americano Rand Paul ha presentato ieri sera una proposta di legge ad azione immediata per bloccare gli aiuti economici americani alla Autorità Nazionale Palestinese. Il provvedimento tende a bloccare l’elargizione di 400 milioni di dollari.

E’ la stessa legge americana a prevederlo e il Senatore Rand Paul ha solo chiesto che venga applicata. Dopo che la ANP ha fatto richiesta di adesione alla Corte Penale Internazionale la legislazione americana prevede il taglio di qualsiasi aiuto finanziario considerando l’atto come “ostile a Israele”, solo che voci molto insistenti vorrebbero il Presidente Obama propenso a “sorvolare” su quanto stabilito dal Congresso e addirittura in procinto di elargire la somma alla ANP. Così il Senatore Rand Paul si è mosso in anticipo. La legge, denominata “Defend Israel by Defunding Palestinian Foreign Aid Act of 2015” vuole bloccare qualsiasi iniziativa di finanziamento della ANP.

[glyphicon type=”user”] Scritto da Sarah F.

[glyphicon type=”euro”] Sostieni Rights Reporter

© 2015, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles