Accordo palestinese: Hamas chiama alla lotta armata

In una intervista rilasciata alla Reuters il capo dell’ala politica di Hamas, Khaled Mashaal, ha invitato Stati Uniti e Unione Europea ad accettare l’accordo tra le fazioni palestinesi raggiunto la settimana scorsa al Cairo e a riconoscere lo Stato Palestinese.

Mashaal ha poi invitato il popolo palestinese a portare avanti la lotta armata contro Israele fino alla completa riconquista delle terre palestinesi che, nel linguaggio di Hamas, significa anche la conquista dei territori israeliani.

Il capo di Hamas ha poi detto che il gruppo terrorista non è disposto a riconoscere lo Stato di Israele e che solo dopo il riconoscimento ufficiale dello Stato palestinese da parte delle Nazioni Unite e di tutto il mondo  se ne potrebbe parlare ma che al momento la priorità è la lotta armata contro il “nemico sionista”. L’intenzione di Hamas – ha detto ancora Mashaal alla Reuters – è quella di convincere anche Fatah ad adottare la lotta armata contro Israele per costringere lo Stato Ebraico alla trattativa.

Le parole di Mashaal arrivano proprio in concomitanza della pubblicazione del “testamento” di Bin Laden nel quale si afferma che gli Stati Uniti e l’occidente non avranno pace fino a quando la Palestina (sempre intesa comprendendo i territori israeliani) non sarà liberata.

E’ quindi sempre più palese l’intenzione di Hamas di continuare il conflitto con Israele e di coinvolgere in questa guerra anche l’Autorità Nazionale Palestinese. Di fatto la pace in Medio Oriente non è mai stata così lontana.

Secondo Protocollo Israel

© 2011, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata