Allarme attentati islamici in Kenya: gli USA avvisano i loro cittadini

Il Dipartimento di Stato americano ha diffuso ieri una comunicato di “forte allarme” per possibili attentati a cittadini occidentali in Kenya. L’ambasciata americana a Nairobi ha invitato tutti  i cittadini americani presenti in Kenya a lasciare il Paese e quelli che hanno intenzione di recarsi nel Paese africano di non farlo.

Secondo i servizi segreti americani ci sono prove concrete che terroristi islamici stanno per colpire in particolare la capitale keniota e le maggiori città turistiche. Nel dispaccio diffuso alle ambasciate di tutto il mondo si parla di “attentati di grande spessore”.

A confermare che gli avvisi dei servizi segreti americani sono corretti, un attentato è stato compiuto oggi nella città di Mombasa. A essere preso di mira un bar frequentato da turisti occidentali. Un uomo è morto e decine sono rimasti feriti dopo che un attentatore ha lanciato una bomba a mano all’interno del locale.

A seguito di questo attentato anche la Francia ha avvisato i suoi cittadini di “essere molto prudenti” in particolare nelle città turistiche come Mombasa. Per ora non si hanno notizie di analoghe iniziative da parte della ambasciata italiana.

Intanto la polizia keniota ha diramato un comunicato dove afferma di aver arrestato due cittadini iraniani che stavano preparando un attentato contro obbiettivi occidentali.

© 2012, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata