Altro che Gaza, quella della Turchia al Kurdistan è una aggressione. E l’Europa tace

By , in Middle East on . Tagged width: , , , ,

Voglio vedere chi in Europa avrà il coraggio di accusare di aggressione Israele quando inevitabilmente Hamas o uno qualsiasi dei gruppi terroristici presenti a Gaza, attaccherà nuovamente lo Stato Ebraico e lo stesso si difenderà.

Voglio proprio vedere come faranno dopo il silenzio che hanno steso su quello che la Turchia sta facendo nel Kurdistan siriano, una aggressione in piena regola per di più in territorio siriano.

Oggi l’agenzia di stampa ufficiale della Turchia, Anadolu, riporta trionfalmente la notizia che «i militari turchi in collaborazione con il Free Syrian Army (FAS) hanno preso il controllo della città di Bulbul nella parte settentrionale della Siria».

Ora, a parte che Bulbul è una città siriana su cui la Turchia non dovrebbe avere alcun controllo, a parte che secondo fonti locali per arrivare velocemente al centro della città i turchi e le bande islamiste loro alleate non hanno badato a chi c’era dentro le case, hanno bombardato tutto facendo presumibilmente un alto numero di vittime tra i civili (ma stranamente la stampa non è presente per documentarlo), a parte tutto questo la Turchia non è stata minimamente minacciata dai curdi che controllavano la città di Bulbul, non sono piovuti missili sulle città di frontiera turche, non hanno cercato di infiltrarsi in Turchia per massacrare famiglie inermi o soldati. I curdi di Bulbul si facevano tranquillamente gli affari loro cercando di difendere quello che era rimasto della città da un eventuale ritorno di ISIS.

Nello stesso comunicato Anadolu riferisce che dall’inizio delle operazioni militari turche nella regione di Afrin i militari turchi e le bande islamiche loro alleate hanno ucciso almeno 800 “terroristi”, che tradotto significa che hanno massacrato almeno 800 curdi che non li minacciavano minimamente. Un vero massacro passato completamente sotto silenzio.

Come mai l’Europa, sempre pronta ad attaccare Israele non appena un palestinese cade in terra da solo, non dice nulla dell’aggressione turca al Kurdistan? Come mai? I curdi massacrati non valgono nulla? Se non ci sono di mezzo i palestinesi tutto è lecito?

Il silenzio dell’Europa è a dir poco vergognoso, l’indifferenza mostrata di fronte alla palese aggressione delle truppe di Erdogan al Kurdistan siriano assomiglia tantissimo ad una approvazione. Quando sentiremo la voce della sig.ra Mogherini alzarsi e condannare Erdogan per questo massacro?