Antisemitismo: finalmente alla luce i veri scopi del BDS

Ieri l’Unione degli Studenti del King College di Londra (KCLSU) ha deciso si aderire alla campagna BDS (Boycott, Divestment and Sanctions). La decisione è stata presa in quanto, secondo il KCLSU, il BDS adotta una “tattica efficace per educare la società a fare pressione politica contro Israele e delegittimarne la politica”.

Nelle motivazioni addotte dagli Studenti del King College c’è tutto quello che c’è da sapere sui veri scopi del movimento BDS, cioè pressione politica contro Israele e delegittimazione. Nel documento finale c’è scritto anche che il KCLSU si impegnerà affinché non solo il King College faccia ricerche per individuare eventuali “contaminazioni” israeliane (dirette indirette) nelle attività del college e più in generale della comunità britannica, ma cercherà di coinvolgere altri istituti in questa “attività”.

Se un atto del genere non è certo una novità per la Gran Bretagna, tra le nazioni più antisemite di sempre, lo è finalmente la spiegazione in chiaro dei veri obbiettivi del Movimento BDS, motivi che non riguardano affatto la “Palestina” o le supposte violazioni dei Diritti dei “palestinesi” perpetrate da Israele, ma che sono dichiaratamente volte a delegittimare Israele e a fare pressione politica affinché lo stesso Israele ceda ai ricatti antisemiti.

E’ curioso come questa decisione del prestigioso college britannico arrivi proprio all’indomani della decisione da parte della Lega Araba di non riconoscere in nessun caso Israele come Stato Ebraico, curioso perché proprio il King College vive e prospera grazie a ingenti donazioni da parte degli emiri arabi che, chiaramente, oltre che a influire economicamente influiscono anche su ben altri fattori e indirizzi.

Lo stesso Movimento BDS, molto ben pubblicizzato da media come Al-Jazeera, vive e prospera grazie alle ingenti donazioni degli emiri arabi che non lesinano nel mettere mano al portafoglio quando c’è da delegittimare Israele. In sostanza il BDS altro non è che il ramo politico della Lobby Araba che ormai da anni controlla l’Unione Europea (e non solo) e ne decide le politiche.

Naturalmente la decisione del King College non farà altro che ridare fiato alle trombe del movimento antisemita globale che fa capo al BDS, ultimamente ridicolizzato e svergognato dalla coraggiosa Scarlett Johansson. Ma piano piano emerge finalmente il vero obbiettivo di questa associazione a delinquere che è il BDS e immaginiamo che la gente intelligente se ne renderà conto.

Noemi Cabitza

© 2014, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata