Assurdo, Ministro degli Esteri svedese accusa Israele di “esecuzioni extragiudiziali”

Margot-Wallstrom-abu-mazenIl Ministro degli Esteri svedese, Margot Wallstrom, ne ha fatta un’altra delle sue. Parlando di fronte al Parlamento svedese durante una discussione sulla ondata di violenza palestinese che ha colpito Israele la Wallstrom ha accusato Israele di compiere “esecuzioni extragiudiziali”.

Secondo Margot Wallstrom le forze di sicurezza israeliane adottano una “risposta sproporzionata” che porta ad esecuzioni extragiudiziali e sommarie. Per la Wallstrom il fatto che da parte palestinese ci siano più morti che da parte israeliana è la prova che Israele risponde agli attacchi in maniera sproporzionata. Ad una domanda precisa di un deputato svedese che le ha chiesto cosa ne pensasse degli attacchi terroristici palestinesi Margot Wallstrom ha risposto che “condanna gli attacchi e che Israele ha il Diritto di difendersi, ma il fatto che il numero dei morti palestinesi sia maggiore di quello dei morti israeliani dimostra che la risposta è sproporzionata”.

Durissima e immediata la risposta dell’ambasciatore israeliano in Svezia, Isacco Bachman, il quale ha definito le parole di Margot Wallstrom “semplicemente deliranti” e ha chiesto al Ministro degli Esteri svedese di condannare apertamente il terrorismo palestinese invece di criticare la legittima difesa israeliana e, soprattutto, ha chiesto a Margot Wallstrom di condannare apertamente chi fomenta questi atti di terrorismo e in particolare la dirigenza palestinese.

Redazione

© 2015, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata