Attacchi turchi al Kurdistan: Barzani protesta con gli USA

By , in Breaking news world on . Tagged width: , , ,

Il presidente del Kurdistan iracheno, Masoud Barzani, ha incontrato ieri sera l’ambasciatore degli USA in Iraq, Stuart E. Jones e il generale americano Lloyd Austin, comandante del Comando Centrale, per discutere degli attacchi turchi contro le postazioni del PKK.

Secondo una dichiarazione rilasciata dall’ufficio di Barzani il Presidente del Kurdistan avrebbe protestato con gli americani per gli attacchi contro le postazioni curde, sei solo ieri, e avrebbe chiesto agli Stati Uniti di far pressione su Ankara affinché Turchia e PKK tornino subito al tavolo delle trattative.

Le dichiarazioni ufficiali seguite a questo incontro sono piuttosto diplomatiche e sottolineano la necessita di concentrarsi principalmente nella lotta al ISIS e non a lotte intestine, ma sembra che Barzani sia letteralmente furioso anche se Ankara per il momento si è guardata bene dall’attaccare i Peshmerga del Kurdistan iracheno. Ieri i caccia turchi hanno bombardato sei obbiettivi del PKK in Iraq e nessun obbiettivo dello Stato Islamico, tanto che pure il Governo centrale iracheno ha protestato ufficialmente.

L’ambasciatore americano ha elogiato i Peshmerga e ha garantito a Barzani che gli Stati Uniti faranno di tutto per appoggiare la loro lotta contro lo Stato Islamico, ma è rimasto molto evasivo sul PKK. Tutto fa pensare che tra Washington e Ankara ci sia un accordo preciso che prevede piena libertà per la Turchia nei confronti del Partito dei Lavoratori curdi anche se, sembra, che almeno per il momento il Kurdistan iracheno e le sue forze militari non siano nel mirino dell’aviazione turca.

© 2015, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles