Carri armati russi e pasdaran iraniani in Siria

By , in Middle East on . Tagged width: , , , , , ,

Secondo quanto riferisce la Reuters che cita come fonte alcuni funzionari USA, la Russia avrebbe dispiegato carri armati in Siria nei pressi della città costiera di Lakatia. Sempre secondo la Reuters, un portavoce del Pentagono pur rifiutando di fare commenti approfonditi avrebbe detto che gli americani pensano che le mosse russe siano volte a costruire una base avanzata in Siria.

Anonimi funzionari del Dipartimento della Difesa americana hanno detto al New York Times che durante la scorsa settimana almeno due aerei russi da trasporto, i giganteschi Antonov AN-124 “condor”, sarebbero atterrati ogni giorno in Siria usando come spazio aereo quello fornito loro da Iran e Iraq.

Assad nega tuttavia che vi siano truppe russe in Siria. L’ambasciatore siriano a Mosca, Riad Haddad, in una intervista alla ITAR-TASS ripresa dal The Telegraph ha definito “una menzogna” la notizia che ci siano uomini e mezzi russi in Siria.

Intanto l’intelligence israeliana segnala una fortissima presenza di pasdaran iraniani in Siria, una presenza già nota ma che sarebbe notevolmente aumentata negli ultimi giorni. Secondo il giornale libanese As-Safir, ripreso da Ynet, il Comandante delle forze d’elite delle Guardie della Rivoluzione Iraniana (forze Quds), Gen. Qasem Soleimani, sarebbe volato per la seconda volta in pochi giorni a Mosca per coordinare gli sforzi di Russia e Iran a difesa del regime di Assad. Gli israeliani sono notevolmente preoccupati per la presenza di militari iraniani nelle Alture del Golan e da diverso tempo pensano a una azione preventiva volta a creare una zona cuscinetto che impedisca ai pasdaran iraniani di posizionarsi ai confini con Israele, una azione che però è stata complicata dall’arrivo delle forze russe in Siria. A Gerusalemme stanno rivedendo i piani e nel frattempo rafforzano il dispositivo difensivo sul fronte nord.

Scritto da Sarah F.

© 2015, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles