emiro-qatar

L’emiro del Qatar, Tamim bin Hamad al-Thani, ha fatto sapere oggi di aver “donato” 30 milioni di dollari ad Hamas per pagare gli stipendi dei dipendenti pubblici della Striscia di Gaza che non ricevono più il salario dal 2013.

A riferirlo è l’agenzia di stampa ufficiale del Qatar, Qatar News Agency (QNA), la quale precisa che la donazione di 113 milioni di Riyal (30 milioni di dollari) ha lo scopo di alleviare le sofferenze e le difficoltà della popolazione della Striscia di Gaza.

Non è la prima volta che le monarchie del Golfo inviano denaro ad Hamas per pagare gli stipendi dei dipendenti statali, soldi che però non sono mai finiti nelle tasche dei lavoratori che infatti non ricevono lo stipendio dal 2013. Non è servito nemmeno un accordo con l’Autorità Nazionale Palestinese nel quale la ANP si impegnava a pagare i salari dei lavoratori della Striscia di Gaza, accordo mai rispettato dalla ANP.

Al momento non ci sono reazione da Israele che sembrerebbe essere stato messo al corrente della “donazione” effettuata dall’Emiro del Qatar. Nessuna reazione nemmeno dalla ANP che pure aveva ricevuto il denaro necessario a pagare gli stipendi dei dipendenti di Gaza. Evidentemente sono finiti nelle tasche delle famiglie dei terroristi che uccidono cittadini israeliani come premio per le loro “gloriose azioni”.

Redazione

© 2016, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Comments are closed.

Dal Qatar 30 milioni di dollari ad Hamas per pagare gli stipendi

Grazie per aver condiviso il nostro articolo