Dick Cheney: sul nucleare iraniano Obama racconta balle

L’ex vice-Presidente americano, Dick Cheney, ha attaccato duramente l’accordo sul nucleare iraniano voluto dal Presidente Obama affermando che «su quell’accordo Obama ha raccontato un sacco di balle agli americani» e che sarà proprio quell’accordo «a provocare l’uso di armi atomiche per la prima volta dopo il 1945».

Dick Cheney lo ha fatto in una intervista al Wall Street Journal nella quale ha attaccato a tutto campo la politica estera di Obama. «L’accordo sul nucleare iraniano porterà a una corsa al riarmo nucleare in tutto il Medio Oriente e come risultato ci sarà per la prima volta l’impiego di armi atomiche dopo Hiroshima e Nagasaki» ha detto Cheney al WSJ aggiungendo che «l’accordo con l’Iran ricorda da vicino quello di Monaco che ha portato alla seconda guerra mondiale».

Sempre in modo più duro ha accusato Obama di non aver finito due guerre (Afghanistan e Iraq), come da lui affermato, ma di essersi semplicemente ritirato lasciando nei due paesi un vuoto di potere che ha portato alla loro destabilizzazione.

L’addetto stampa della Casa Bianca ha rigettato le accuse mosse da Dick Cheney al Presidente Obama affermando che «quelli che oggi sono critici sull’accordo con l’Iran e sulla politica estera dell’Amministrazione Obama sono gli stessi che hanno scatenato le guerre in Iraq e Afghanistan».

Redazione

© 2015, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles