≡ Menu

E’ ufficiale: in Iran hanno interrotto lo smantellamento delle centrifughe

Se fino a ieri era solo una voce, oggi è pressoché ufficiale: in Iran hanno interrotto lo smantellamento delle centrifughe per l’arricchimento dell’uranio negli impianti di Natanz e Fordow. Ne da notizia l’agenzia di stampa iraniana Isna citando il Segretario del Consiglio di Sicurezza Nazionale, Ali Shamkhani, il quale parla genericamente di “avvertimento” senza però spiegare a chi è rivolto questo avvertimento.

La scorsa settimana il Direttore della AIEA (Agenzia internazionale per l’energia atomica) aveva avvisato che in Iran stavano fermando lo smantellamento delle centrifughe in violazione degli accordi sul nucleare iraniano, ma a Teheran avevano parlato genericamente di “problemi tecnici”. In realtà si ritiene che la decisione di fermare lo smantellamento delle centrifughe derivi da una lettera inviata dai falchi del Parlamento iraniano al Presidente Hassan Rouhani nella quale si lamentava “troppa disponibilità” e “troppa velocità nel processo di smantellamento”.

Non si conosce ancora la reazione del gruppo dei 5+1 e in particolare del Presidente Obama che si è fatto garante di fronte al mondo in merito al rispetto degli iraniani degli accordi presi a luglio quando l’accordo sul nucleare iraniano è stato firmato.

Redazione

© 2015, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata




Comments on this entry are closed.

  • HaDaR Nov 12, 2015, 11:17

    Come nel caso di Monaco 1938, anche nel caso di Vienna 2015 i pacifessi avevano giubilato di fronte all’accordo con i malvagi, di cui non vogliono la distruzione.