E’ un calcio disgustoso: forse ha ragione Monti

Quando ieri il Premier, Mario Monti, ha proposto di fermare il calcio per un paio di anni è venuto giù il cielo. Sul web i pasdaran del calcio si sono scatenati contro le parole di Monti, addirittura politici ed “eminenti” personaggi del calcio hanno bollato questa proposta come “demenziale”.

Eppure la proposta di Monti non è proprio peregrina. L’ennesimo scandalo calcistico ha dimostrato senza ombra di dubbio che i fatti accaduti anni fa non hanno insegnato niente a questi “milionari in mutande” e che la corruzione e il malaffare sono ben radicati in questo mondo dorato. Serve una scossa vera.

Va detto poi, come ha confermato proprio Monti, che in molti casi è lo Stato (quindi noi) a ripianare i deficit milionari delle società calcistiche (o almeno è stato fatto in passato), un fatto questo che non è assolutamente tollerabile in momento di crisi come questo.

Insomma ammettiamolo, il calcio ha sbroccato e se fino a qualche tempo fa gli italiani erano disposti a soprassedere su qualche caso di corruzione, sugli stipendi da nababbo dei calciatori, sugli sprechi hollywoodiani di questo mondo dorato per certi versi simile a quello politico (lontanissimo anni luce dalla dura realtà) ora non è più il tempo di chiudere gli occhi. E’ anche una questione di dignità.

Personalmente spero che la proposta di Mario Monti venga presa seriamente in considerazione o che quantomeno si proceda ad un severo ridimensionamento di questo assurdo mondo, magari imponendo tetti massimi agli ingaggi dei calciatori ancora più rigorosi di quelli “imposti” dalla UEFA (c’è una proposta in corso se non sbaglio), attuando sistemi di controllo rigorosissimi sui bilanci delle società e, soprattutto, impedendo loro di spendere soldi che non hanno sicuri che poi qualcuno ripianerà il debito. Infine, giusto per entrare nel merito dell’ultimo scandalo, servono norme molto più severe sulla corruzione – fatto questo non circoscritto al calcio – che prevedano lunghi tempi di detenzione per coloro che si macchiano di questo odioso reato.

Magari la proposta di Monti è un po’ esagerata, ma se serve a fare aprir gli occhi a questi personaggi davvero disgustosi, allora ben venga. E poi, come dicevano i vecchi: a mali estremi, estremi rimedi.

Bianca B.

© 2012, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles