Egitto: ancora manifestazioni contro i Fratelli Musulmani e gli islamisti

Egitto – Il Cairo: ancora una grande manifestazione contro i Fratelli Musulmani e contro gli islamisti salafiti in Egitto. Ieri pomeriggio una grande folla si è riunita in Piazza Tahrir, al Cairo, per manifestare contro il Presidente Morsi e la sua politica islamista e tendente ad accentrare tutto il potere nelle mani della Fratellanza Musulmana.

La scorsa settimana durante una manifestazione analoga i manifestanti erano stati attaccati da centinaia di supporter dei Fratelli Musulmani e gli scontri avevano lasciato sul terreno oltre 100 feriti. Ieri non ci sono stati scontri di particolare intensità anche grazie al massiccio dispiegamento di polizia, ma non sono mancati i momenti di tensione.

La folla ha gridato slogan contro Mohammed Morsi e contro Mohamed Badie, leader ideologico della Fratellanza Musulmana. Slogan anche contro il partito Nour che rappresenta i salafiti. L’accusa mossa dai manifestanti ai due movimenti islamisti è quella di voler trasformare l’Egitto in un regime islamico di tipo iraniano. Morsi viene accusato anche di voler accentrare tutto il potere nelle sue mani. «Ci siamo liberati di Mubarak e ci siamo ritrovati con Morsi» gridavano i manifestanti.

Almeno 20 organizzazioni laiche e per la difesa dei Diritti Umani  hanno aderito alla manifestazioni di ieri. Tutti chiedono una maggiore tutela delle minoranze e leggi laiche e democratiche. Fratelli Musulmani e salafiti invece stanno proponendo disegni di legge che puntano  a cambiare la Costituzione in configurazione prettamente islamica radicale con l’introduzione della Sharia come base dell’ordinamento.

© 2012, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata