Egitto: attacco islamista nel Sinai. E’ allarme Hamas

By , in Middle East on . Tagged width: , , , ,

egitto-polizia-egiziana-sinai

Egitto, Sinai: 5 luglio 2013 ore 06,37 – Con una tattica prettamente militare questa mattina diversi gruppi islamisti hanno attaccato obbiettivi militari egiziani nella Penisola del Sinai. Un primo bilancio parla di un militare egiziano morto e due feriti gravemente.

L’attacco principale è avvento nei pressi dell’aeroporto di El Arish. Gli assalitori hanno sparato razzie bombe a mano contro un posto di blocco militare poco fuori dall’aeroporto uccidendo sul colpo un militare egiziano e  ferendone gravemente altri due. Immediata la risposta dei militari che hanno messo in fuga gli assalitori. Contemporaneamente si sono verificati altri attacchi di entità minore contro altri posti di blocco egiziani posti lungo il confine con la Striscia di Gaza.

Secondo fonti militari i terroristi provenivano proprio dalla Striscia di Gaza dove sono rapidamente rientrati dopo gli attacchi. I terroristi islamici avrebbero sfruttato una falla nel sistema di sicurezza egiziano che da due giorni ha isolato completamente l’enclave palestinese.

Dopo l’attacco sono state rinforzate tutte le misure di sicurezza nel Sinai sia da parte egiziana che da parte israeliana. Si teme che ci possano essere altre infiltrazioni. La Striscia di Gaza è controllata infatti da Hamas, un gruppo terrorista direttamente legato alla Fratellanza Musulmana egiziana. Esperti della sicurezza collegano l’attacco ai militari egiziani alla rivolta in Egitto che ha deposto Mohamed Morsi e i Fratelli Musulmani. Le intelligence militari egiziane e israeliane stanno collaborando per cercare di individuare gli attentatori e non escludono ritorsioni. Tutta la zona del Sinai è monitorata costantemente per evitare altri attacchi.

Sarah F.

© 2013, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles