Egitto: cristiani attaccati dagli estremisti islamici, difesi dai giovani musulmani

Egitto – I Fratelli Musulmani se la prendono, come sempre, con i cristiani. Negli ultimi due giorni gruppi di sostenitori di Mohamed Morsi e della Fratellanza Musulmana hanno preso di mira le case e le chiese di fedeli cristiani in particolare nella zona di Minya, a sud del Cairo.

egitto-cristiani-musulmaniSecondo la Egyptian Initiative for Personal Rights (EIPR), una organizzazione egiziana per la tutela dei Diritti Umani, sabato scorso un gruppo di estremisti islamici avrebbe attaccato diverse abitazioni di cristiani nella città di Minya, uccidendo un uomo e suo figlio e ferendo molte altre persone. Dopo aver dato alle fiamme diverse abitazioni di cristiani gli estremisti hanno preso di mira le chiese di Al-Azraa e Anba Ebram. Armati di molotov erano intenzionati a incendiare i luoghi di culto cristiani quando è successo l’imprevedibile. Giovani musulmani del luogo si sono schierati al fianco dei pochi cristiani posizionati a difesa dei luoghi di culto e hanno respinto l’attacco estremista salvando le chiese. Subito dopo i giovani musulmani egiziani hanno organizzato alcune ronde a difesa delle abitazioni dei fedeli cristiani finiti nel mirino degli estremisti della Fratellanza Musulmana.

Fatti del genere vengono segnalati in ogni parte dell’Egitto, dal profondo sud al delta del Nilo e persino nel Sinai. Ragazzi musulmani schierati a difesa dei fedeli cristiani e di altre minoranze che respingono gli attacchi dei Fratelli Musulmani e dei salafiti che cercano di trasformare la tensione in Egitto in uno scontro confessionale.

Secondo Mohamed Attallah, importante membro del Al-Dostour Party (il partito della Costituzione fondato da ElBaradei) la stragrande maggioranza dei giovani egiziani, siano essi di confessione musulmana o cristiana, sono decisamente contro la Fratellanza Musulmana e in questi giorni sono mobilitati insieme per sconfiggere l’estremismo islamico che non vuole lasciare libero l’Egitto.

Sarah F.

© 2013, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata