Esercitazioni navali alleate al largo dell’Iran. Sale la tensione nel Golfo Persico

Le marine di Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia stanno preparando importanti esercitazioni navali nel Golfo Persico, manovre che secondo diverse fonti si dovrebbero tenere la prossima settimana.

Un gruppo di attacco della Royal Navy al quale si sono aggiunte unità navali americane e francesi si sta preparando a importanti “giochi di guerra” nel Golfo Persico che si dovrebbero tenere la prossima settimana. Le squadre navali tra le altre cose simuleranno anche un conflitto con l’Iran.

Le esercitazioni, denominate Unified Trident, vedranno certamente la partecipazione dell’ammiraglia britannica HMS Ocean, del cacciatorpediniere di classe Type 45 HMS Daring, delle navi americane USS Hopper e USS Mahan e della fregata antiarea francese FS Forbin.

In allarme i pasdaran iraniani che negli scorsi mesi si sono resi responsabili di diverse gravi provocazioni contro navi americane che navigavano nel Golfo Persico tanto che in diverse occasioni si è rischiato lo scontro armato. A Teheran considerano le esercitazioni navali alleate una provocazione e minacciano “contromisure”.

In più di una occasione l’Iran ha minacciato, nel caso venisse attaccato, di chiudere lo Stretto di Hormuz il che vorrebbe dire bloccare il flusso di petrolio degli Stati del Golfo, una minaccia che Teheran mette periodicamente sul piatto anche quando ci sono trattative che riguardano la geopolitica mediorientale. Le esercitazioni navali alleate puntano quindi a mandare anche un messaggio chiaro di deterrenza proprio a Teheran.

Le forze alleate non sottovalutano la possibilità che le esercitazioni navali nel Golfo Persico possano far alzare la tensione con Teheran. L’ammiraglio inglese Lord Alan West ha detto di essere consapevole dei rischi, ma che vista la crescente tensione nel Golfo Persico e le recenti provocazioni iraniane “serve un messaggio chiaro a Teheran”. Dichiarazioni prudenti ma decise anche dalla marina americana che nei mesi scorsi è stata provocata pesantemente e in diverse occasioni dai pasdaran iraniani. Secondo un portavoce della Marina americana si tratta “solo di normali esercitazioni navali” ma che vogliono lanciare “chiari messaggi a Teheran”.

Se questo articolo ti è piaciuto valuta la possibilità di fare una piccola donazione a Rights Reporter

© 2017, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata