Fratellanza Musulmana terrorista per tutti meno che per Obama

fratellanza-musulmana-obama-terrorismo

Quando ci è stato riferito che il Governo britannico aveva ordinato un approfondita indagine sulle attività della Fratellanza Musulmana nel Regno Unito non ci potevamo credere. La Gran Bretagna che ha permesso l’introduzione della Sharia nel proprio ordinamento giuridico civile e che per anni ha ospitato e persino protetto i peggiori membri dei Fratelli Musulmani (persino il sito ufficiale della Fratellanza Musulmana è basato a Londra), ha finalmente aperto gli occhi.

L’intelligence britannica ha scoperto che la Fratellanza Musulmana coordina dalla Gran Bretagna tutte le attività terroristiche in Medio Oriente e in Nord Africa, che molti dei ricercati in Egitto sono fuggiti a Londra e da li continuano a dirigere le attività terroristiche contro il nuovo Governo egiziano. Così il Premier David Cameron ha ordinato questa “profonda” attività di accertamento.

Non c’è bisogno di ricordare che la Fratellanza Musulmana, giudicata da alcuni stolti la rappresentazione dell’Islam moderato, è in effetti una colossale macchina terroristica che da decenni si è stabilmente impiantata in Europa e in particolare in Gran Bretagna e in Germania, insinuandosi persino a livello governativo e arrivando a condizionare le decisioni dei governi con fortissime pressioni non sempre pacifiche. E non c’è nemmeno bisogno di ricordare che la Turchia, che qualche demente burocrate europeo vorrebbe far entrare in Europa, è la rappresentazione vivente di un Governo della Fratellanza Musulmana.

Ora, tutti hanno capito l’errore fatto nell’appoggiare la Fratellanza Musulmana durante le cosiddette “primavere arabe”, tutti ma non Obama. Persino l’Arabia Saudita si è unita all’Egitto nel dichiarare i Fratelli Musulmani una organizzazione terroristica ma non Obama che invece è arrivato addirittura a ricattare e a punire il nuovo Governo egiziano per aver incarcerato Mohammed Morsi e tutta la dirigenza della Fratellanza Musulmana.

E non sembra che il Presidente americano sia disposto a cambiare idea, così adesso ci chiediamo quanto siano vere le sue “preoccupazioni” in merito alla recente annunciata riunificazione palestinese dato che Hamas altro non è che un braccio (armato) della Fratellanza Musulmana. E fino a che punto il mondo libero si può fidare di questo Presidente americano persino bugiardo se appoggia un gruppo terrorista globale qual è la Fratellanza Musulmana? E sullo sfondo ci sono tre crisi gravissime che minacciano proprio il mondo libero e che dovrebbe essere Obama a coordinare, quella Ucraina, quella della Corea del Nord e infine ma non ultima, quella del nucleare iraniano. Come può stare tranquillo il mondo libero?

Scritto da Adrian Niscemi

© 2014, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata