Grillo paradossale: il bue che da del cornuto al toro

grillo-cancella-M5S

Mi ero ripromessa di non scrivere più niente su quel comico di Beppe Grillo e sulle sue tante (troppe) contraddizioni. Ma l’ultimo post sul blog dello psicocomico mi ha fatto cambiare idea. Il titolo è già tutto un programma: i golpisti con l’aggiunta si un hashtag che rimanda a una pagina Twitter (#CommissioniSubito).

Per intenderci, Grillo non fa affermazioni sbagliate. Ha ragione quando dice che «i partiti hanno sostituito la democrazia. La volontà popolare è diventata una barzelletta». Ha ragione quando afferma che «il Governo, che dovrebbe governare, ha di fatto sostituito l’attività parlamentare e legifera attraverso i decreti legge, provvedimenti provvisori avente forza di legge, che dovrebbero essere adottati SOLO in casi straordinari di necessità e urgenza dal Governo, ai sensi dell’art. 77 della Costituzione». Ma che Grillo citi la Costituzione è un insulto all’intelligenza degli italiani. Lui è il primo a violare la Costituzione (art.67) e a mettere sagome di cartone in Parlamento. Lui è il primo a beneficiare del “Porcellum”, cioè ad aver nominato i suoi deputati (a meno che non si creda a quella farsa che sono state le parlamentarie grilline) e a imporre ai deputati la sua linea politica.

Che poi dica che «il Movimento 5 Stelle vuole un Parlamento in pieno esercizio da ora. Il Paese è al collasso e l’attività legislativa è bloccata» quando solo ieri ha presentato due (o forse tre) proposte di legge semplicemente ridicole (non per la sostanza ma per il momento), è semplicemente una colossale presa in giro agli italiani. Fino ad oggi è stato il Movimento 5 Stelle (insieme a Bersani) a bloccare totalmente il Paese. E’ stato il suo No ad oltranza a qualsiasi ipotesi a mettere il paese in questa situazione politica di stallo. Sono stati i suoi calcoli elettorali a fare danni. Che adesso voglia scaricare la colpa sugli altri è quasi fenomenale (nel senso del fenomeno inteso come ridicolo).

Lo spicocomico la darà a bere ai suoi numerosi adepti, ma non a quelli che hanno un QI quantomeno sufficiente a ragionare con la propria testa o che non siano accecati dall’odio verso tutto e tutti. Grillo, ripassa un’altra volta, non la dai più a bere a nessuno.

Bianca B.

© 2013, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata