Guerra a Gaza: se anche la Ashton si arrende all’evidenza

By , in Middle East on . Tagged width: , , ,

Cosa succede se anche Catherine Ashton si arrende all’evidenza e gira le spalle ad Hamas? Il finimondo naturalmente, perché una cosa così non era mai accaduta nella lunghissima storia anti-israeliana della rappresentante europea per la politica estera.

Eppure è avvenuto questa mattina. Udite, udite la Ashton ha detto: “l’escalation è dovuta unicamente al continuo lanci di missili da Gaza verso Israele. Lo Stato Ebraico ha il diritto di difendersi”. Poi richiama le parti alla calma e chiede all’Egitto di adoperarsi per un cessate il fuoco.

Dello stesso tenore le dichiarazioni del Cancelliere tedesco, Angela Merkel, che ha accusato direttamente Hamas di aver provocato la reazione israeliana dopo che, per mesi, ha continuativamente lanciato missili su Israele.

Ma sono le dichiarazioni della Ashton a destare maggior stupore visto che nella sua storia ha sempre impropriamente difeso Hamas. Se anche la Ashton ammette che Hamas è in torto e che Israele ha il diritto a difendersi i pacivendoli hanno ben poco su cui attaccarsi. Forse rimangono i falsi video studiati a tavolino e le foto false.

Sarah F.

© 2012, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles