Hamas cerca lo scontro: altro missile lanciato da Gaza su Israele

By , in Middle East on . Tagged width: , ,

Hamas sta cercando in tutti i modi di alzare la tensione con Israele per arrivare allo scontro armato. Ieri sera un missile sparato dalla Striscia di Gaza ha colpito la spiaggia di Ashkelon senza provocare danni o feriti.

Il sistema Iron Dome ha valutato che il missile non avrebbe colpito aree abitate e quindi le sirene di allarme non sono suonate. Solo pochi giorni fa un altro missile sparato sempre da Gaza aveva colpito l’area del Consiglio regionale di Sha’ar Hanegev senza provocare vittime, feriti o danni ma aveva comunque scatenato la reazione di Israele che con alcuni raid aerei aveva colpito obiettivi di Hamas nella Striscia di Gaza.

Anche in questo caso è molto probabile che Israele risponda nei modi dovuti all’ennesimo attacco contro i civili israeliani provenienti alla Striscia di Gaza. Ed è forse proprio quello che cerca Hamas che ha bisogno come l’aria di ottenere consensi dall’opinione pubblica internazionale e già nei giorni scorsi aveva ammonito Israele di non compiere ulteriori raid contro le proprie strutture. «Riterremo Israele responsabile di una eventuale escalation» ha detto un portavoce di Hamas temendo la reazione israeliana all’ennesimo lancio di missili. «Hamas non accetterà ulteriori attacchi alla resistenza palestinese» ha poi concluso. Subito dopo il lancio del missile da Gaza l’intelligence israeliana ha intercettato diverse comunicazioni tra i comandi di Hamas che mettevano in allarme le proprie strutture temendo la reazione israeliana.

Quella a cui stiamo assistendo è una escalation già vista in passato. Hamas alza la tensione con continui lanci di missili contro la popolazione spingendo Israele a reagire e quando ciò avviene Hamas (sostenuto da una ampia accozzaglia di media internazionali) incolpa Israele di aver provocato lo scontro quando è evidente che è l’esatto contrario. Tant’è, vedremo come evolve la situazione e quale sarà la reazione israeliana all’ennesimo attacco contro i propri civili.

Se apprezzi il nostro lavoro valuta la possibilità di fare una piccola donazione a Rights Reporter

© 2017, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles