Hamas: duro attacco al Governo egiziano per il blocco a Gaza

By , in Middle East on . Tagged width: , , ,
Soldati egiziani blindano la Striscia di Gaza
Soldati egiziani blindano la Striscia di Gaza

Hamas, il gruppo terrorista palestinese che dal 2007 tiene in ostaggio la Striscia di Gaza, ha lanciato durissime accuse al Governo egiziano. Durante la riunione settimanale del Governo di Gaza i leader di Hamas hanno accusato l’Egitto di compiere veri e propri atti di guerra contro Hamas e di aver provocato una gravissima crisi umanitaria nella Striscia di Gaza.

In un comunicato diffuso ieri dal gruppo terrorista si parla per la prima volta in maniera ufficiale del blocco totale imposto dall’esercito egiziano alla Striscia di Gaza, un blocco che comprende anche il mare antistante la Striscia di Gaza e che nei giorni scorsi ha visto le motovedette egiziane impedire ai pescatori palestinesi di uscire in mare e che ha portato al sequestro di alcuni pescherecci e all’arresto di una decina di pescatori. Queste azioni dell’esercito egiziano si aggiungono alla pressoché totale distruzione dei tunnel tra la Striscia di Gaza e l’Egitto, tunnel attraverso i quali passavano le armi dirette ad Hamas.

Hamas denuncia poi che il valico di Rafah è praticamente chiuso in maniera totale e che alcuni malati palestinesi non hanno potuto accedere alle cure necessarie. Anche gli aiuti umanitari sono bloccati e mancano in maniera consistente la benzina, i medicinali e gli alimenti. Gli unici aiuti umanitari che attualmente entrano a  Gaza sono quelli che arrivano da Israele, tonnellate di cibo, di medicinali e decine di cisterne di benzina. Ma questo i terroristi di Hamas si guardano bene dal dirlo.

In compenso chiedono l’intervento della Comunità Internazionale affinché faccia pressione sulle autorità egiziane al fine di convincerle a togliere il blocco totale a Gaza. Poi chiamano a raccolta le organizzazioni pacivendole affinché organizzino con urgenza varie flotille verso Gaza.

Ad Hamas risponde quasi immediatamente il Governo egiziano accusando il gruppo terrorista che tiene in ostaggio la Striscia di Gaza di aver organizzato attentati contro l’esercito egiziano e di supportare il terrorismo della Fratellanza Musulmana. Al Cairo escludono quindi qualsiasi allentamento del blocco su Gaza pur rammaricandosi delle difficoltà che incontra la popolazione innocente, vittima di Hamas.

Emissari di Hamas sono attesi nei prossimi giorni in Turchia, l’alleato più forte dei terroristi, e in vari Paesi del Golfo Persico. L’obbiettivo è quello di ottenere aiuti finanziari e una pressione sul Governo egiziano affinché rimuova il blocco su Gaza.

Sarah F.

© 2013, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles