Middle East

Hamas: scoperto sofisticato e costosissimo tunnel del terrore

Un sofisticato e costosissimo tunnel del terrore usato da Hamas per contrabbandare armi e materiali, nonché per il trasferimento dei terroristi, è stato scoperto ieri dalle guardie di frontiera egiziane. Il tunnel, completamente in ferro, passava sotto il valico di Rafah e sbucava 200 metri all’interno del territorio egiziano.

E’ la prima volta che si scopre un simile tunnel del terrore. Come detto, era completamente in ferro e non in cemento armato come quelli sin qui scoperti, costruito a una profondità di 10 metri.

La scoperta è avvenuta in maniera del tutto casuale durante il periodico allagamento da parte egiziana con enormi quantità di acqua di mare del confine con Gaza. A un certo punto gli ingegneri egiziani si sono accorti che in una determina zona l’acqua non filtrava nel terreno e un successivo controllo ha portato alla scoperta del tunnel del terrore costruito completamente in ferro e con uno spessore di 40 centimetri, tanto che per la sua distruzione l’esercito egiziano ha dovuto usare una enorme quantità di esplosivo. Secondo il portale egiziano al-Masrawi che cita funzionari dei servizi egiziani, il tunnel sarebbe costosissimo e molto sofisticato e sarebbe stato finanziato dal Qatar.

Il timore israeliano

I servizi israeliani sono costantemente in contatto con quelli egiziani per capire se tunnel del genere sono stati costruiti anche lungo il confine tra Israele e Gaza. Una fonte anonima ha infatti riferito di alcune intercettazioni di colloqui in codice secondo i quali i tunnel di siffatta natura sarebbero addirittura sei.

Redazione

© 2015, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata