Hassan Rohani, il terrorista moderato che inganna Obama

By , in Middle East on . Tagged width: , , ,

hassan-rohani-obama-nuclear

Da quando Hassan Rohani è stato eletto alla Presidenza dell’Iran il programma nucleare iraniano ha avuto una accelerazione incredibile e senza precedenti. A rivelarlo ieri sera è stato il Premier israeliano, Benjamin Netanyahu, sulla base di precise informazioni di inteligence.

Netanyahu ha detto che dalla elezione di Hassan Rohani, due mesi fa, gli iraniani hanno installato altre 7.000 centrifughe di cui oltre 1.000 di nuovissima generazione in grado di arricchire l’uranio più velocemente e a percentuali altissime. «So che qualcuno considera Hassan Rohani un moderato – ha detto Netanyahu con chiaro riferimento a Obama – ma il neo Presidente iraniano è tutt’altro che moderato, lo dimostrano le sue parole e i suoi fatti. Non è cambiato nulla rispetto ad Ahmadinejad».

Nei gironi scorsi, dopo l’insediamento ufficiale di Hassan Rohani alla presidenza iraniana, si era sparsa la voce che Stati Uniti e Iran avrebbero dato il via a colloqui a due per risolvere il nodo del nucleare iraniano. Obama aveva detto di riporre “forti speranze nella moderazione del nuovo Presidente iraniano” e che “c’erano i presupposti per risolvere la questione pacificamente”. Nel frattempo Hassan Rohani autorizzava l’installazione delle nuove centrifughe e minacciava di estinzione Israele.

Arrivati a questo punto non si capisce francamente se il Presidente americano sia un ingenuo compulsivo o sia uno dei peggiori nemici di Israele che la storia ricordi. Ormai non regge più nemmeno l’ipotesi che sia semplicemente un incompetente visto che la sua linea politica in Medio Oriente è totalmente e palesemente ostile a Israele e danneggia gli interessi americani. Troppi gli errori per credere che siano solo il frutto di incompetenza o di idiozia. Ormai è palese che Obama aveva una linea ostile allo Stato Ebraico, una linea che però si sta sfaldando con le evoluzioni in Egitto e in Tunisia e con il fuoco che cova sotto la cenere turca.

Ora il Presidente americano tenta l’ultima incredibile carta per danneggiare Israele, quella di far passare Hassan Rohani come un moderato, un uomo che la Giustizia Argentina ritiene coinvolto nell’attentato contro il centro della comunità ebraica di Buenos Aires che nel 1994 fece 85 vittime, un uomo che solo pochi giorni fa ha ribadito di voler distruggere Israele, di voler sostenere un genocida come Assad e che con l’installazione delle nuove centrifughe dimostra di non voler affatto negoziare sul programma nucleare iraniano. Allora, quella di Obama è semplice idiozia oppure è criminale malafede?

Adrian Niscemi  

© 2013, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles