Hezbollah schiera uomini e armi al confine con Israele

By , in Middle East on . Tagged width: , , ,

Hezbollah ha messo le proprie forze militari in stato di massima allerta per timore di azioni israeliane nel Golan e nel sud del Libano. Lo riferiscono diversi media arabi che aggiungono che i terroristi libanesi legati all’Iran avrebbero ordinato lo schieramento di truppe e batterie missilistiche al di sotto delle linea blu che delimita la zona sotto controllo delle forze Onu di UNIFIL.

Secondo il giornale del Kuwait, Al-Rai, che cita fonti di Hezbollah, i terroristi libanesi ritengono che Israele potrebbe condurre azioni di terra nel territorio siriano controllato dall’esercito di Assad sostenuto da Hezbollah e dalla Jihad Islamica. Ieri Israele, in risposta al lancio di razzi contro il suo territorio da parte di terroristi della Jihad Islamica, aveva condotto diversi raid aerei colpendo obbiettivi nei dintorni di Quneitra. Da diversi giorni si rincorrono voci in merito a una possibile azione israeliana nel Golan volta a creare una zona di sicurezza a protezione dei confini di Israele con la Siria.

Il Northern Command del IDF non ha commentato la notizia secondo la quale Hezbollah avrebbe schierato truppe e armi lungo il confine tra Libano e Israele limitandosi a confermare solo un “aumento della condizione di allarme” in tutto il fronte nord che va dalle Alture del Golan al confine con il Libano. Non è chiaro nemmeno se Israele ha sollevato proteste presso UNIFIL per la palese violazione della risoluzione 1705 che vieta lo spiegamento di batterie missilistiche al di sotto della linea blu delimitata dal fiume Litani.

Scritto da Sarah F.

© 2015, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles