israele-turchia

Israele e Turchia hanno raggiunto un accordo per ripristinare totalmente le relazioni tra i due paesi. L’accordo è stato trovato dopo un incontro segreto avvenuto mercoledì a Ginevra.

Il capo del Mossad, Yossi Cohen, inviato speciale del Premier Netanyahu per la Turchia, ha incontrato mercoledì a Ginevra il sottosegretario del Ministero degli esteri turco, Feridun Sinirlioglu, con il quale ha raggiunto un accordo per un totale ripristino dei rapporti bilaterali tra i due paesi.

Secondo quanto si apprende l’accordo prevede un risarcimento israeliano per i fatti della Mavi Marmara. In cambio la Turchia ritirerà tutte le accuse contro Israele. Gli ambasciatori dei due Paesi torneranno alle rispettive ambasciate riprendendo così completamente i rapporti diplomatici. Anche il gruppo terrorista di Hamas rientra a pieno titolo nell’accordo, infatti la Turchia si impegna a non fornire più copertura all’alto esponente di Hamas, Saleh al-Arouri, e a impedirne l’ingresso in Turchia. Nell’accordo c’è anche un impegno per la costruzione di un gasdotto che da Israele arriverà in Turchia la cui costruzione è prevista a breve.

Redazione

© 2015, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

2 Comments

  1. La notizia è buona. Ma adesso come la mettiamo? La Turchia collabora sia con ISIS che con Israele o Israele collabora con chi collabora con l’ISIS?

  2. Dura, dover risarcire per la Flotilla, immorale e certamente ingiusto. Ma evidentemente la realpolitik percorre strade a noi poco conosciute. Speriamo .

Incontro segreto Israele-Turchia: raggiunto accordo per ripristino relazioni

Grazie per aver condiviso il nostro articolo