Iran ha acquistato segretamente componenti per il reattore di Arak

By , in Middle East on . Tagged width: , ,

L’Iran ha acquistato componenti per il reattore ad acqua pesante di Arak. Lo rende noto un rapporto delle Nazioni Unite diffuso oggi dalla Reuters e ripreso anche dalla Associated Press.

Secondo il rapporto l’Iran avrebbe acquistato “fondamentali componenti per terminare in breve tempo la costruzione del reattore ad acqua pesante di Arak in gradi di produrre plutonio che permetterebbe la costruzione di diversi ordigni nucleari all’anno”. L’acquisto sarebbe avvento in palese violazione degli accordi che Teheran aveva preso con le grandi potenze che prevedevano, tra le altre cose, il blocco della costruzione del reattore di Arak.

L’Iran, attraverso Behrouz Kamalvandi, portavoce dell’Organizzazione dell’energia atomica iraniana, ha negato di aver acquistato componenti per il reattore di Arak anche se lo stesso Kamalvandi ha detto che «l’acquisto di materiali non significa implicitamente che tali materiali verranno usati».

La presa in giro dell’Iran sul suo programma nucleare continua imperterrita con la complicità del gruppo dei 5+1 che non può non vedere cosa stia realmente facendo l’Iran, cioè stia procedendo a passo spedito verso la costruzione di ordigni nucleari. Questa è l’ennesima prova della malafede iraniana, l’ultima di una lunga serie.

[glyphicon type=”user”] Scritto da Sarah F.

[glyphicon type=”euro”] Sostieni Rights Reporter

© 2014, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata