guardie della rivoluzione missili iran

Iran: lanciati missili in Siria. Dimostrazione di forza delle Guardie della Rivoluzione

Le Guardie della Rivoluzione iraniane hanno lanciato almeno sei missili terra-terra su postazioni di ISIS in Siria come risposta all’attacco terroristico che le scorse settimane ha colpito Teheran, attacco poi rivendicato dallo Stato Islamico.

I missili, che hanno un raggio di azione di 700 Km, sono stati lanciati da postazioni mobili in Iran e la televisione iraniana ha dato ampio risalto all’evento diffondendo un video che mostra i missili partire verso i loro obiettivi.

Secondo un comunicato diffuso dalla TV iraniana, le Guardie della Rivoluzione iraniana hanno fatto sapere che tutti i missili hanno colpito il loro bersaglio provocando diverse vittime tra i miliziani di ISIS. Secondo il Generale Ramazan Sharif «l’attacco missilistico è stato un successo».

Il fatto non è di secondaria importanza. E’ la prima volta che l’Iran lancia missili direttamente dal suo territorio verso uno Stato terzo e agli osservatori non è sfuggito il messaggio lanciato dalla Guardie della Rivoluzione: possiamo colpire con precisione obiettivi in tutto il Medio Oriente.

E’ un innalzamento del livello dello scontro non solo in Siria ma in tutta la regione. Le Guardie della Rivoluzione iraniane sono già presenti in Siria da diverso tempo e partecipano direttamente alla guerra. Secondo diversi analisti le stesse batterie di missili usate ieri sarebbero nella disponibilità sia di Hezbollah che della Guardie della Rivoluzione stanziate in Siria nei pressi del confine con Israele.

© 2017, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recently Published Stories

iran programma nucleare mogherini

Iran: «possiamo riprendere l’arricchimento dell’uranio in cinque giorni»

Una intervista del capo del programma nucleare iraniano, Ali Akbar Salehi, svela tutta la debolezza dell’accordo sul nucleare iraniano voluto da Obama e dalla Mogherini

iran siria pericolo israele

Medio Oriente: il rapporto sulla presenza iraniana in Siria che allarma Israele

Un nuovo rapporto sulla presenza iraniana in Siria stilato dall’analista di intelligence Ronen Salomon allarma ulteriormente Israele. E’ peggio di come sospettavamo

I palestinesi inviano aiuti medici al Venezuela, ma a Gaza non ci stanno

E’ surreale la decisione di Abu Mazen di inviare aiuti medici al Venezuela quando a Gaza e a Ramallah manca di tutto. Ma pur di farsi pubblicità il Presidente palestinese non guarda in faccia a nessuno

iran turchia rights reporter

Iran e Turchia danno il via a operazioni congiunte contro i curdi

Se l’indiscrezione venisse confermata ci troveremmo di fronte a un fatto gravissimo che la NATO non può più ignorare

Grave preoccupazione in Israele per le posizioni di Trump in Siria

Nonostante le prove fornite dalla delegazione israeliana volata a Washington, Trump non sembra intenzionato a chiedere la fine della occupazione iraniana in Siria. Un favore a Putin e soprattutto a Teheran

Medio Oriente: nuovo incontro tra Putin e Netanyahu sulla Siria

Putin e Netanyahu si incontreranno mercoledì prossimo a Sochi, in Russia. E’ il sesto incontro in due anni e sarà quello più difficile

Congo: oltre 200 morti sepolti da frana in zona miniere

Oltre 200 morti sepolti dalle frane nella contesa zona delle miniere nel Congo nord-orientale. Ma i nostri smartphone non possono aspettare

islam europa

Io non ho paura di accusare l’islam – di Carlotta Or Diamanti

Non si può avere paura di denunciare le responsabilità islamiche e quelle delle comunità musulmane. Non più, non ora