≡ Menu

ISIS in Israele: arrestati cinque arabo-israeliani

ISIS è in Israele. Lo Shin Bet ha arrestato cinque arabo-israeliani che a Nazaret avevano costituito una cellula terroristica legata allo Stato Islamico.isis-arrestati-israele

I cinque, Abed al-Karim Abed al-Rahman Suliman, 22 anni, Mohammed Ihab Abed al-Rahman Suliman, 18 anni, Abed al-Karim Jamal Ali Suliman, 23 anni, Mohammed Salah Mohammed Suliman, 19 anni e Morad Mohammed Salim Suliman, 27 anni, tutti di Nazaret, erano in possesso di armi molto pericolose tra cui un fucile semiautomatico SKS russo e un cannone senza rinculo Carl Gustav.

I terroristi si addestravano nei boschi intorno a Nazaret e lo Shin Bet ha deciso di intervenire nel momento in cui ha capito che stavano pianificando un attentato in Israele. Le accuse sono quelle di terrorismo, organizzazione di una cellula terroristica, cospirazione connessa con gruppi terroristici all’estero, detenzione illegale di armi. Per Abed al-Karim Abed al-Rahman Suliman, considerato il leader del gruppo, l’accusa è anche quella di contatti con lo Stato Islamico. Durante gli interrogatori ha ammesso infatti di avere contatti diretti con ISIS e di voler andare a combattere in Iraq o in Siria.

L’arresto dimostra come sempre più giovani arabo-israeliani siano tentati dal ISIS e come l’aggregazione allo Stato Islamico non dipenda da condizioni di vita difficili o da una cattiva integrazione. I cinque erano infatti cittadini israeliani piuttosto benestanti e ben integrati nella società.

Redazione

© 2015, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata




Comments on this entry are closed.