Israele: 10 attacchi terroristici al giorno solo a Gerusalemme

Nei mesi di giugno e luglio solo a Gerusalemme vecchia ci sono stati una media di 10 attacchi terroristici palestinesi al giorno. E’ quanto emerge da uno studio pubblicato questa mattina nella edizione cartacea di Yediot Aharonot.

I numeri, davvero impressionanti, riguardano solo la parte orientale (vecchia) di Gerusalemme quindi si pensa che complessivamente il numero degli attentati palestinesi in Israele sia molto maggiore.

Secondo Yediot Aharonot nei mesi di giugno e luglio il numero complessivo degli attentati palestinesi avvenuti nella parte vecchia di Gerusalemme è stato pari a 580 attentati, sia contro i civili che contro le forze dell’ordine. Tra questi 477 sono stati attentati commessi con il lancio di grossi sassi contro automobili in movimento che hanno provocato centinaia di incidenti e decine di feriti. 28 sono invece gli attacchi con ordigni incendiari. Altri attentati sono avvenuti con altri mezzi.

Andando nello specifico, il mese più violento è stato giugno con ben 359 attentati di cui 213 nel settore della Città di Davide, 125 sul Monte degli Ulivi e 21 nella città vecchia. Di questi 307 sono stati effettuati con il lancio di grosse rocce (pietre) mentre in 12 casi sono stati usati ordigni incendiari. Altri attentati sono stati portati con altri mezzi.

Nel mese di luglio gli attacchi sono stati 221, dei quali 170 con lancio di massi di pietra e 16 con ordigni incendiari. Gli altri sono stati portati usando altri mezzi.

In merito al mese di agosto non si conoscono ancora i dati parziali ma sono comunque decine anche se va detto che la polizia israeliana ha innalzato notevolmente il grado di attenzione.

Da questi numeri si evince con chiarezza che Gerusalemme è sotto un pesantissimo attacco da parte del terrorismo palestinese per questo appare paradossale la richiesta da parte della Giordania di aumentare la protezione alla Moschea di Al Aqsa quando ad essere attaccati sono gli israeliani.

Redazione

© 2015, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles