Israele di nuovo sotto attacco: decine di missili sul Negev

Sono decine e decine i colpi di mortaio e i missili che da questa mattina stanno piovendo dalla Striscia di Gaza sul Negev, nel sud di Israele. Al momento si contano tre feriti di cui due gravissimi. Sono lavoratori stranieri che lavoravano nel Consiglio regionale di Eshkol.

Casa devastata dai missili di HamasSecondo fonti dell’esercito sono oltre 50 i colpi di mortaio e i missili caduti sul Negev questa mattina, un attacco massiccio che nel recente passato ha pochi precedenti. Ieri mattina una bomba ad alto potenziale era esplosa al passaggio di un convoglio militare ferendo gravemente un ufficiale israeliano. A seguito di questo atto di terrorismo ieri sera l’aviazione israeliana ha colpito due obbiettivi nella Striscia di Gaza uccidendo due terroristi. Si pensa che il fitto lancio di missili e di colpi di mortaio a cui si assiste questa mattina sia la vendetta dei gruppi terroristi che infestano la Striscia di Gaza. D’altra parte i terroristi di Hamas lo avevano detto e lo stanno facendo.

La scuola è stata sospesa nei Consigli Regionali di Eshkol e Shaar Hanegev e ai cittadini è stato consigliato di rimanere vicini ai rifugi. Molte le attività lavorative sospese. Sono oltre un milione icittadini israeliani ad essere sotto la minaccia terrorista che arriva dalla Striscia di Gaza.

L’esercito israeliano, in risposta alle decine di lanci di missili e colpi di mortaio, sta compiendo in questi minuti diversi raid aerei mirati a colpire i terroristi. Rafforzata anche la presenza militare di terra, anche con diversi mezzi blindati. Nessuna opzione viene esclusa dal comando dell’IDF.

© 2012, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles