Israele: forse arrestati i killer della famiglia Henkin. Raffica di attentati a Gerusalemme

Mentre ieri sera a Gerusalemme un terrorista palestinese uccideva altri due israeliani e ne feriva altrettanti, tra cui un bambino piccolissimo, le forze speciali israeliane dell’unità Duvdevan individuavano nelle prime ore di questa mattina due palestinesi probabilmente responsabili dell’attacco che giovedì ha ucciso i coniugi Henkin.

Operazione forze speciali IDF a Jenin
Operazione forze speciali IDF a Jenin

Fonti della sicurezza israeliana riferiscono che i reparti speciali dell’unità Duvdevan hanno individuato due terroristi legati ad Hamas, due fratelli, in una casa di Jenin, l’hanno circondata e presa d’assalto arrestando almeno uno dei due terroristi mentre l’altro sarebbe ancora in fuga (ma per ora non è chiaro se è stato fermato o è riuscito a sfuggire). I due fratelli erano in possesso di un fucile M-16 e di molti esplosivi e sarebbero i responsabili dell’attacco che ha portato alla morte dei coniugi Henkin. A individuarli è stato lo Shin Bet che ha subito attivato le forze speciali del IDF.

Attentati a raffica

Continuano intanto gli attentati a Gerusalemme. Dopo l’attacco di ieri sera un ragazzo israeliano è stato accoltellato questa mattina nei pressi della Porta di Damasco mentre nella notte un altro ragazzo 15enne è stato aggredito da terroristi palestinesi. E’ in corso una riunione straordinaria del Governo e degli organi di sicurezza per decidere le contromisure da prendere.

Update delle 11,24 (ora italiana): lo Shin Bet ha confermato l’arresto anche del secondo terrorista di Hamas inizialmente sfuggito. Si tratta di Kays a-Sa’adi.

Redazione

© 2015, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles