Israele: gravi minacce terroristiche per lo Yom Kippur

israele-intifada-Brigate-Martiri -Al-Aksa

I servizi segreti israeliani sono in allarme per un volantino diffuso dalle Brigate Martiri di Al- Aksa, un gruppo terroristico legato ad Al Fatah, nel quale i terroristi chiamano tutti i “fedayeen” a iniziare operazioni di guerriglia contro Israele a partire da venerdì prossimo.

Il gruppo terrorista ha chiesto a tutte le sue cellule in sonno di attivarsi e di lanciare attacchi terroristici contro Israele (il nemico sionista) in occasione della festa delle Yom Kippur. Secondo il volantino gli attacchi sono mirati a impedire a Israele di “giudaizzare” la Moschea di al-Aqsa e di dividere “la sacra terra di Palestina” .

«Invitiamo la nostra gente a partecipare venerdì prossimo a una intifada popolare in onore del sangue dei martiri e per difendere la nostra terra e la Moschea di al-Aqsa dalla giudaizzazione» si legge nel volantino.

Il volantino è stato pubblicato e diffuso in rete dalla filiale di Gaza delle Brigate Martiri di Al-Aksa e sembra che all’appello abbiano risposto anche i terroristi della Jihad Islamica e alcune fazioni di Hamas. Tuttavia in Cisgiordania sostengono di non saperne niente e che l’iniziativa è stata decisa in maniera autonoma dai terroristi a Gaza senza consultare la base in Cisgiordania. Resta il fatto che la minaccia viene giudicata seria e plausibile dai servizi segreti israeliani anche perché arriva a poche ore dall’arresto di due palestinesi affiliati ad Hamas che stavano progettando un attentato in un centro commerciale di Gerusalemme proprio in occasione dei preparativi per lo Yom Kippur.

Sarah F.

© 2013, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles