Israele: i rifugiati del Sud Sudan per ora non verranno rimpatriati

Buone notizie per i rifugiati del Sud Sudan presenti in Israele che sarebbero dovuti essere rimpatriati nei prossimi giorni. Il Governo israeliano ha accolto le richieste di diverse organizzazioni umanitarie (tra le quali Secondo Protocollo) di rinviare il rimpatrio dei rifugiati a causa della attuale difficilissima situazione in Sud Sudan.

Già il rimpatrio era stato di fatto fermato in quanto i rifugiati sud-sudanesi avrebbero dovuto rientrare a Juba entro lo scorso 15 aprile. Per ora il Governo israeliano ha prorogato i permessi per i sud-sudanesi fino al prossimo 6 maggio in attesa che vengano prese decisioni definitive, ma è molto probabile che il Ministero degli Interni proroghi ulteriormente questo termine proprio a causa della situazione di conflitto in Sud Sudan.

Lo scorso anno circa 1.000 rifugiati sud-sudanesi hanno fatto volontariamente rientro in patria ricevendo dal Governo israeliano una donazione in denaro di circa 1.000 euro a testa più altre forme di contributo indirizzate a favorire la creazione di attività commerciali in Sud Sudan.

© 2012, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles