Khamenei: “distruggere Israele per conquistare il mondo”. Silenzio dei media

By , in Middle East on . Tagged width: , , ,

In Iran siamo tornati ai “bei tempi” di Ahmadinejad quando la parola d’ordine era “distruggere Israele”. Venerdì scorso, nel totale silenzio dei media occidentali, il leader supremo iraniano, l’Ayatollah Ali Khamenei, ha pronunciato un discorso di inaudita violenza contro Israele e i suoi alleati occidentali, un discorso da fare impallidire persino le minacce del ISIS.

Alla vigilia della festa islamica del Eid al-Adha (la festa dello sgozzamento) Ali Khamenei si è rivolto a tutti i musulmani del mondo invocandoli a unirsi contro i nemici dell’islam e in particolare contro Israele e i suoi alleati occidentali.

«Le nazioni musulmane devono fare fronte comune contro il nemico sionista» ha detto Khamenei. Secondo il leader iraniano ci sarebbe Israele dietro alla guerra intestina tra sunniti e sciiti. «Il nemico sionista intrigante vuole soffiare sul fuoco del conflitto tra sciiti e sunniti per disgregare il fronte islamico» ha detto ancora Khamenei. «Esorto tutti voi a mettere l’unità dei musulmani sopra a ogni altra priorità e a concentrasi sul vero nemico dell’islam, Israele».

Khamenei non ce l’ha solo con Israele ma anche con gli stati occidentali che supportano lo Stato Ebraico, primi tra tutti gli Stati Uniti. Ha detto anche che lo Stato Islamico è una creazione degli Stati Uniti e dei suoi alleati regionali «nonostante le loro smentite». Poi ha elogiato la “resistenza islamica” di Hamas affermando che i terroristi palestinesi hanno dimostrato  «che ormai Israele è vicina al collasso e alla sua estinzione totale».

Il discorso dell’Ayatollah Khamenei è stato particolarmente violento anche con l’occidente è ha chiaramente ventilato l’ipotesi che una volta che l’Islam si sarà sbarazzato di Israele potrà tranquillamente conquistare tutto il mondo. La stessa idea di quelli dello Stato Islamico. Eppure i media occidentali neppure ne hanno parlato. E c’è ancora chi crede che l’Iran sia diventato improvvisamente moderato.

[glyphicon type=”user”] Scritto da Sarah F.

[glyphicon type=”euro”] Sostieni Rights Reporter

© 2014, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles