Kobane: per la Turchia ad attaccare sono state “cellule dormienti”

By , in Breaking news world on . Tagged width: , , ,

Ad attaccare la città curda di Kobane sarebbero state delle cellule dormienti dello Stato Islamico già posizionate all’interno della città. Lo rende noto l’agenzia ufficiale turca Anadolu.

Secondo la versione turca diversi miliziani del Daesh (acronimo arabo che sta per Stato Islamico) sarebbero rimasti all’interno della città di Kobane dopo la liberazione da parte delle truppe curde e si sarebbero comportate come “cellule dormienti” attaccando questa notte con una autobomba e successivamente dando l’attacco alla città. I turchi tuttavia non spiegano come sia stato possibile per queste “cellule dormienti” organizzare una autobomba e un attacco così articolato con tutti i controlli a cui era sottoposta la città di Kobane da parte delle forze curde.

Ankara ha fermamente negato che i terroristi che hanno attaccato Kobane siano passati attraverso il suo territorio come invece affermano sia i curdi che il Governo siriano, ma le scuse che sta accampando sono persino peggio di una conferma.

© 2015, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles