L’angolo di Carlotta: lettera di una dodicenne ebrea a Manlio Di Stefano

angolo-carlotta-manlio

Carissimo Manlio Di Stefano, non sapevo che ti interessassi di storia e politica Mediorientale, anche perché su quella Italiana hai già grosse lacune. Quando affermi che Hamas, organizzazione terroristica, ha vinto le elezioni ometti di dire che la stessa situazione è stata rivissuta in epoche diverse. In Italia con Mussolini e in Germania con Hitler.

Ma tornando a noi, hai letto lo statuto di Hamas? Utilizzi lo stesso linguaggio di chi vuole distruggere lo Stato di Israele e parlare dei confini del 67 è ridicolo. Non ti permetto di criticare lo Stato di Israele, uno Stato Democratico, culturalmente, socialmente e tecnologicamente avanzato, un modello che dovrebbe essere il riferimento per molti Stati, inclusa l’Italia.

Altro aspetto che ti sfugge è il forte legame che c’è tra gli ebrei e Israele. Quindi parlare di antisionismo è come parlare di antisemitismo. Vedi, lo studio, la voglia di capire, le riflessioni indicano intelligenza. Al contrario il protagonismo, l’apparire, l’aggredire, indicano un solo parametro, “l’ignoranza” e tu caro Manlio Di Stefano appartieni alla seconda categoria, così come molti tuoi colleghi grillini. Inoltre ti consiglio di riascoltare la famosa “arringa” di Hebert Pagani culturalmente più avanti di te

A proposito, Manlio Di Stefano e altri grillini non meritate l’ingresso allo Yad Vashem e, soprattutto, andavene fuori dalla Nostra terra, ISRAELE

Io 12 enne Ebrea Sionista

Carlotta Or Diamanti

© 2016, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata