L’angolo di Carlotta: lettera di una dodicenne ebrea a Manlio Di Stefano

 -  -  1


angolo-carlotta-manlio

Carissimo Manlio Di Stefano, non sapevo che ti interessassi di storia e politica Mediorientale, anche perché su quella Italiana hai già grosse lacune. Quando affermi che Hamas, organizzazione terroristica, ha vinto le elezioni ometti di dire che la stessa situazione è stata rivissuta in epoche diverse. In Italia con Mussolini e in Germania con Hitler.

Ma tornando a noi, hai letto lo statuto di Hamas? Utilizzi lo stesso linguaggio di chi vuole distruggere lo Stato di Israele e parlare dei confini del 67 è ridicolo. Non ti permetto di criticare lo Stato di Israele, uno Stato Democratico, culturalmente, socialmente e tecnologicamente avanzato, un modello che dovrebbe essere il riferimento per molti Stati, inclusa l’Italia.

Altro aspetto che ti sfugge è il forte legame che c’è tra gli ebrei e Israele. Quindi parlare di antisionismo è come parlare di antisemitismo. Vedi, lo studio, la voglia di capire, le riflessioni indicano intelligenza. Al contrario il protagonismo, l’apparire, l’aggredire, indicano un solo parametro, “l’ignoranza” e tu caro Manlio Di Stefano appartieni alla seconda categoria, così come molti tuoi colleghi grillini. Inoltre ti consiglio di riascoltare la famosa “arringa” di Hebert Pagani culturalmente più avanti di te

A proposito, Manlio Di Stefano e altri grillini non meritate l’ingresso allo Yad Vashem e, soprattutto, andavene fuori dalla Nostra terra, ISRAELE

Io 12 enne Ebrea Sionista

Carlotta Or Diamanti

comments icon 12 comments
bookmark icon

12 thoughts on “L’angolo di Carlotta: lettera di una dodicenne ebrea a Manlio Di Stefano

    Sorry, comments are closed.

    Oldest
    Newest
    Most Upvoted