L’esodo dei cristiani in Medio Oriente? Tutta colpa di Israele

Una favolistica ricerca palestinese individua in Israele il responsabile dell’esodo dei cristiani in Medio Oriente. La narrativa islamica portata ai massimi livelli con la complicità di alcuni “cristiani”

By , in Middle East on . Tagged width: ,

L’esodo dei cristiani dai territori palestinesi è da addebitare principalmente ad Israele. E’ questa la sintesi dell’ennesima ricerca dell’Università di Dar Al Kalima di Beit Jala in Cisgiordania.

“L’accurato studio” è frutto di un’attenta indagine del prof. Bernard Sabella, cattolico, deputato palestinese, tra i relatori del sinodo dei Vescovi del medioriente del 2010, assemblea divenuta celebre per essersi tenuta alle porte della primavera araba e incurante o insensibile ai tumulti e al malessere delle popolazioni arabe che di li a breve avrebbero scatenato rivolte, hanno incessantemente preso di mira ciò che a loro erano i principali responsabili della pace mondiale ovvero gli ebrei e il loro stato Israele in quanto “stato ebraico”.

Ma tornando ad oggi l’inchiesta è stata condotta su un campione composto per metà da musulmani e per metà da cristiani e i risultati sono: che l’integralismo islamico è poco presente, la convivenza è una favola e il pericolo per i cristiani è la cosiddetta “occupazione israeliana”, per quello che vuol significare.

L’inchiesta ripresa e strombazzata da al Jazeera riporta come situazione particolarmente delicata quella dei cristiani di Betlemme.

Betlemme in confromità agli accordi di Oslo 2 è passata sotto il controllo giuridico della ANP (Autorità Nazionale Palestinese) da dicembre del 1995. Cristiana al 85% nel 1947 ha vissuto i maggiori esodi di cristiani per “sfortunata coincidenza” durante l’occupazione giordana 1948-1967 e durante l’amministrazione della ANP riducendosi come presenza ben al di sotto del 10%. Non vi risiedono ebrei (salvo quelli individuati non si sa come e non si sa sotto uso di quali sostanze dall’on.le Manlio di Stefano), i cristiani scompaiono e la popolazione musulmana aumenta.

Per colpa di Israele naturalmente!