Libano: attacco ai soldati italiani

Sei feriti di cui due gravissimi. Questo è il bilancio di un attentato contro i militari italiani avvenuto oggi in Libano. I soldati italiani erano a bordo di un mezzo di UNIFIL 2, la missione Onu in Libano quando, arrivati nei pressi di Sidone, è esploso un ordigno che ha investito in pieno il mezzo dove si trovavano gli italiani.

La zona è sotto l’assoluto controllo delle milizie sciite di Hezbollah ed è difficile trovare altri responsabili di questo attentato contro le forze italiane inquadrate nella missione Unifil. D’altro canto negli ultimi tempi i miliziani di Hezbollah avevano più volte minacciato i nostri militari intimandogli di andarsene.

Questo attentato, comunque non atteso, sembra segnare una escalation delle pressioni su Unifil affinché lasci il libano nelle mani di Hezbollah. E’ ancora presto per tirare le somme anche perché le notizie dal libano sono confuse e non completamente attendibili, ma è evidente che l’obbiettivo era quello di colpire i militari italiani.

UPDATE delle 18,00 – Una nota del ministero della difesa corregge la precente notizia sui due militari italiani uccisi. Non ci sarebbero morti ma un ferito grave e altri cinque feriti meno gravi. Ci sarbbero inoltre diversi feriti tra i civili libanesi.

© 2011, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata