L’Italia va a picco? No problem, B. pensa solo a tacitare magistratura e blog

L’Italia cola a picco? Il Parlamento è pieno di indagati, imputati e condannati? L’economia non decolla? La Scuola è a pezzi? Lo sviluppo è fermo? Gli italiani sono sempre più poveri e non arrivano a fine mese? No problem, la priorità di Berlusconi non sono queste “cosucce” ma riuscire a tacitare la magistratura e i blog con una vera e propria legge bavaglio.  

E si, cari amici, se voi credevate che questo ridicolo Governo si mettesse a lavorare su cose serie per risollevare l’Italia dal baratro dove è finita vi sbagliavate di grosso. La priorità è sempre la stessa: tacitare chi contesta o chi cerca di incarcerare il boss dei boss. E così rispunta la legge bavaglio che metterà un freno alle intercettazioni e ,soprattutto, metterà un vero e proprio bavaglio ai blog.

La legge è “drammaticamente semplice”: chiunque pubblicherà sul proprio sito o blog un contenuto non gradito a qualcuno verrà obbligato, dietro semplice richiesta dell’interessato, a rettificare detto contenuto e se non lo farà si vedrà il proprio sito o  blog oscurato e gli verrà applicata una multa che potrà arrivare a 12 mila euro. Un vero e proprio imbavagliamento della libertà di espressione e di opinione.

Voi pensavate di averla sfangata eh? Invece no. La machiavellica mente criminale del Premier non riesce a produrre un barlume di idea su come salvare l’Italia, ma quando si tratta di produrre porcate e di limitare le libertà pro domo suo lavora a mille e non conosce soste.

Cari amici internauti, ci aspetta una lotta durissima e dobbiamo essere pronti a contrastare questa legge con ogni mezzo, persino quello di arrivare alla disobbedienza civile e pacifica. Mentre tutto il mondo va avanti e la libertà su internet si espande, nel nostro Paese abbiamo un losco personaggio al Governo che cerca di fare l’esatto contrario, cioè comprimere le libertà nel nome del suo sporco interesse.

Bianca B.

© 2011, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata