L’ultima di Manlio di Stefano: riprendere rapporti con la Siria

Se dovessi dare del cretino e dell’ignorante al dis-onorevole Manlio Di Stefano (M5S), sbaglio qualcosa oppure no? Vorrei saperlo perché mi piacerebbe tanto dargli del cretino dopo che ho letto con stupore l’interrogazione a risposta scritta che il dis-onorevole Manlio Di Stefano e alcuni suoi colleghi del M5S hanno presentato alla Camera indirizzata al Ministro degli Esteri, Gentiloni.

Nella interrogazione, che potete leggere a questo indirizzo, il dis-onorevole Di Stefano (primo firmatario) chiede sostanzialmente di riprendere le relazioni diplomatiche con la Siria di Assad, si, ASSAD, proprio quello che da quattro anni sta massacrando il popolo siriano insieme ai terroristi che lo combattono. Ma che il M5S fosse amico dei dittatori nazi-islamici non è certo una novità, quindi che i grillini facciano una richiesta del genere non è “stupefacente”, piuttosto è stupefacente (nel vero senso della parola) il testo e le motivazioni a corredo di tale ignobile richiesta.

Prima di tutto cita l’agenzia iraniana IRIB come una “fonte giornalistica” (mancava che dicesse anche “attendibile” ed eravamo a posto), poi tira fuori un incredibile “Israele accoglie i terroristi feriti in Siria”, cosa su cui probabilmente avrà delle prove certe perché per scrivere una cosa del genere, così grave, in un atto ufficiale della Camera ci vogliono le prove certe, non basta di sicuro l’agenzia del regime iraniano o le teorie complottiste lette in qualche forum grillino. Poi afferma che la Giordania fa passare i terroristi sul proprio territorio, e anche qui spero che abbia le prove (sempre per il motivo di cui sopra) perché si sapeva della Turchia ma di Giordania ne parlano solo i giornaletti del regime siriano e quelli, naturalmente, del regime iraniano che piace così tanto a Grillo e compagnia bella.

Ma la cosa più “stupefacente” è la conclusione della interrogazione, quando il dis-onorevole Manlio Di Stefano e l’allegra combriccola pentastellata scrivono:

quali iniziative intenda adottare il Governo affinché sia posto fine al sostegno che Paesi come Turchia, Qatar, Arabia Saudita, Israele, Giordania, offrono ai suddetti gruppi terroristici nel territorio siriano?”.

Ora, non so se il dis-onorevole Manlio Di Stefano si sia accorto di aver messo insieme Qatar, Arabia Saudita e Israele, come se fossero alleati e grandi amici. Già questo basterebbe a nominarlo ambasciatore onorario di Paperopoli. Ma lasciamo perdere questi “dettagli” di bassa politica estera e andiamo al punto: Israele offre sostegno ai terroristi in Siria? Bene, vorrei che mi venisse citato UN SOLO episodio provato, UNA SOLA prova che confermi quanto detto dal dis-onorevole Manlio Di Stefano. No perché, per la ragione di cui sopra, se si fa una affermazione di tale gravità ci vogliono le prove, ci vogliono i fatti altrimenti si è solo un quaquaraquà, un buffone. E allora, dis-onorevole Di Stefano, lei ha le prove di quello che dice e che scrive in un atto ufficiale della Camera come se fosse nel blog di Grillo? Se le ha le mostri, ci faccia vedere che quello che dice non è solo frutto della fantasia di una mente sciocca e “leggermente” distorta. Ci mostri che lei non è un cretino ma un Deputato del Parlamento italiano che non fa interrogazioni come se scrivesse una cretinata nel blog di Grillo. Ce lo dimostri, dis-onorevole Di Stefano, ci dimostri che non è un quaquaraquà. Attendiamo con trepidazione.

PS.

Nel frattempo, quelli che lei dis-onorevole Di Stefano chiama “alleati di Israele” ieri hanno sparato i primi due missili sullo Stato Ebraico. Il suo tempismo è come sempre perfetto.

Scritto da Bianca B.

© 2015, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles