Manda un centesimo alla Lega Nord

Ricordate Mani Pulite? Ricordate le monetine lanciate a Craxi davanti all’Hotel Raphael di Roma che poi portarono alla caduta del politico accusato di corruzione? Ricordate cosa fece allora la Lega Nord? Se non ve lo ricordate cercheremo di rimettervelo in mente noi, dato che da quegli episodi la Lega trasse moltissima della propria forza attuale.

Fu allora che venne coniato il detto “Roma ladrona” per rimarcare la differenza che c’era tra la Lega Nord e i politici romani corrotti. Bossi faceva un comizio dietro l‘altro per manifestare il suo appoggio e quello del popolo padano al Pool di Mani Pulite e per dire che con la Lega Nord al Governo tutto quel marciume emerso dalle indagini della Procura di Milano non sarebbe più emerso. Ci aveva creduto anche il povero Ambrogio Mauri e sappiamo come è andata a finire.  Si suicido il 21 aprile 1997 consapevole che non era cambiato niente.

E oggi? Oggi la Lega Nord è legata a doppio mandato alla Roma Ladrona che tanto ha criticato, legata all’uomo che prese il posto di Craxi e che per molti anni finanziò quello stesso PSI cancellato dalle monetine dell’Hotel Raphael. Oggi la Lega Nord accetta senza battere ciglio tutto quel marciume che aveva giurato di non permettere mai più. Accetta che un uomo usi il suo potere per i suoi interessi personali e non per quelli della collettività. Si dirà che però in cambio ottiene il federalismo. Sicuri? Sicuri che quello che sta ottenendo la Lega Nord sia un vero e sano federalismo? Sicuri che non potrebbe ottenerlo con un dialogo aperto e costruttivo con tutti gli altri e senza prostituirsi con il padrone svendendo la propria dignità per un centesimo di federalismo?

Ma ormai la Lega Nord è accecata dal potere ed è scivolata in quel limbo senza nome che scorre tra la prostituzione morale e l’accondiscendenza al padrone. Ha perso di vista i valori che avevano contribuito alla sua crescita. Arriva al punto di censurare la base che protesta pur di non essere smascherata.

E allora inviamo una monetina virtuale alla Lega Nord (quelle vere ci servono per sopravvivere) per mostrare il nostro disappunto. Non sarà come all’Hotel Raphael ma chissà che non abbia almeno l’effetto di risvegliare la morale di quei padani persi nei meandri di Roma Ladrona e ammaliati dalle danzatrici del ventre del nuovo padrone della Lega. Lo possiamo fare con un semplice testo (senza l’immagine della monetina) a questo indirizzo, oppure con in allegato la monetina da un centesimo (la potete scaricare cliccando l’immagine con tasto DX e scarica immagine) a questo indirizzo.

Tamara Rinaldini

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=VENVoGFuchQ[/youtube]

© 2011, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata