Manifestazione contro l’Islam: 80 arresti in Danimarca

80 arresti e diversi feriti. Questo è lo scandaloso bilancio di un proditorio attacco della polizia danese contro una manifestazione di attivisti anti-islamici che protestavano contro l’immobilità delle istituzioni europee di fronte all’evidente tentativo di islamizzare l’Europa.

I manifestanti, circa 300 provenienti da diversi Paesi del nord Europa (Danimarca, Gran Bretagna, Germania, Svezia e Polonia), portavano bandiere israeliane, simboli cristiani e diversi cartelli contro l’invasione islamica tra i quali molti recitavano “la pace dominerà il mondo, non l’Islam”.

A un certo punto però la cosa è degenerata quando un gruppo di giovani di sinistra si è scagliato contro i manifestanti mettendo la polizia in mezzo ai due gruppi. Sono scoppiati dei tafferugli e ad avere la peggio (ma non avevamo dubbi) sono stati i manifestanti anti-islamici presi di mira dai sinistri e dalla polizia.

Molto attivo il gruppo anti-islamico inglese. In Gran Bretagna la Sharia viene applicata ormai comunemente nell’ambito della comunità islamica, un fatto del tutto intollerabile che va contro le leggi inglesi ed europee nonché contro la dichiarazione Universale dei Diritti Umani e contro la Convenzione Europea per la salvaguardia dei Diritti dell’Uomo.

© 2012, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata