Missili dalla Siria su Israele: IDF risponde con artiglieria

By , in Middle East on . Tagged width: , , ,

In risposta al lancio di due missili in due giorni dalla Siria verso Israele, l’artiglieria israeliana ha sparato due colpi contro postazioni siriane nei pressi della città di Quneitra.

Il primo missile dalla Siria è stato sparato sabato e in quel caso l’IDF non ha risposto, ma dopo che anche ieri un altro missile è caduto sul Golan e dopo aver verificato che non si trattava di un errore, il comando Nord del IDF ha deciso di mandare un segnale chiaro all’esercito siriano e ai terroristi di Hezbollah colpendo con due colpi di artiglieria una postazione siriana nei pressi di Quneitra dalla quale erano partiti i due missili.

Un portavoce dell’IDF ha confermato lo strike precisando che la risposta è stata chirurgica. Il Ministro della Difesa israeliano, Moshe Ya’alon, Ha detto che i razzi caduti sabato e domenica erano stati sparati da una postazione di artiglieria siriana posizionata poco fuori Quneitra e che difficilmente potevano essere “colpi caduti per sbaglio”. «Israele considera il regime siriano responsabile di questi episodi e non possiamo permettere che altri episodi simili che mettono in pericolo la popolazione israeliana e il nostro territorio si ripetano. Per questo abbiamo colpito con due singoli colpi il punto di partenza dei razzi».

Per il momento non si registrano reazioni da parte della Siria ma il livello di allarma è stato innalzato ulteriormente in tutto il fronte nord.

Redazione

© 2015, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Recommended articles