≡ Menu

Nazisti all’Onu: l’ultima follia del Consiglio dei Diritti Umani

consiglio-diritti-umani-onu-nazista

Il Consiglio dei Diritti Umani dell’Onu – UNHRC – ha votato ieri una risoluzione che impone la compilazione di una lista nera, o black list, della aziende israeliane e straniere che operano nei territori contesi e nel Golan.

La risoluzione, votata con 32 voti a favore e 15 contrari, impone una vera e propria schedatura da aggiornare ogni anno delle aziende israeliane e straniere che operano in West Bank e nelle Alture del Golan. Stati Uniti e Israele si sono opposti strenuamente alla risoluzione ma i Paesi islamici presenti nel UNHRC aiutati da diversi paesi occidentali l’hanno avuta vinta.

Decisa e immediata la risposta del Premier israeliano, Benjamin Netanyahu, il quale ha dichiarato che «il Consiglio dei Diritti Umani dell’Onu è diventato un circo anti-israeliano. Attacca l’unica democrazia in Medio Oriente e ignora le gravi violazioni di Iran, Siria e Corea del Nord. Ma l’assurdità più grave è che invece di condannare gli attacchi terroristici palestinesi in Israele e del ISIS in Europa decide di condannare Israele». Netanyahu ha poi invitato i Paesi democratici e responsabili a non onorare le decisioni del Consiglio dei Diritti Umani dell’Onu che discriminano unicamente Israele.

L’ambasciatore israeliano all’Onu, Danny Danon, ha detto che la marchiatura delle aziende israeliane ricorda le azioni commesse da nazisti in tempi bui della storia che credevamo di aver superato. Poi ha accusato il Consiglio dei Diritti Umani di essere uno strumento del Movimento BDS, un movimento nazista mascherato da difensore dei Diritti.

Il Ministero degli Esteri di Israele ha emesso una dichiarazione nella quale si evidenzia come la decisione di ieri confermi che il Consiglio dei Diritti Umani dell’Onu sia letteralmente ossessionato da Israele mentre ignora sistematicamente aree dove vi sono vere violazioni dei Diritti Umani come in Iran, Corea del Nord e Siria. D’altra parte non potrebbe essere diversamente per un organismo finanziato con fondi internazionali che tra le sue massime personalità annovera il principe saudita Faisal bin Hassan Trad che, come si sa, è uno dei massimi rappresentanti di un regime che ogni giorno insulta e viola i Diritti Umani. Qualcuno ha definito il Consiglio dei Diritti Umani un organismo comico, noi diremmo che più che comico è un organismo criminale e nazista che merita solo di essere soppresso immediatamente.

Redazione

© 2016, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata




Comments on this entry are closed.

  • Giorgio Mar 25, 2016, 12:25

    Chiedo a chi è più addentro di me nelle cose politiche. Perchè visto il trattamento riservato dall’ONU Israele non abbandona tale organismo?

    • Aaron Mar 25, 2016, 13:03

      credo che a Gerusalemme stiano valutando proprio una soluzione del genere

  • Gatto Mar 25, 2016, 19:38

    Forse è’ la cosa migliore, cosa fa’Israele in un covo di criminali, feccia dell’ umanità.