Non è più tempo di giochetti politici

Ieri abbiamo avuto un assaggio vero di quello che vuol dire essere sotto l’attacco degli speculatori. Quel meno sette percento della borsa di Milano e molto più di un monito, è un messaggio in chiaro che non può più essere sottovalutato o sminuito da discorsi del tipo “anche gli altri stanno male”. Oggi, Grecia a parte, nessuno sta più male di noi.
Ma quel messaggio lanciato dai mercati internazionali non è solo un monito all’Italia, è un messaggio politico devastante che ci dice che la finanza internazionale non si fida più del nostro Paese e, soprattutto, del nostro Premier.

Più di una volta abbiamo detto che è giusto rifiutare di farsi condizionare politicamente dai mercati internazionali, ma se questo vale in un momento di crisi parziale e in un momento dedicato alle speculazioni, questo non vale quando dalla speculazione si passa alla sfiducia. Non solo solo gli speculatori ad attaccare l’Italia, adesso ci sono anche coloro che non hanno più fiducia nel nostro Paese ad abbandonarci. Questo è gravissimo.

Ecco perché dico che non è più il momento di giochini politici, che è ora di finirla di guardare al fatto che anche gli altri non stanno poi tanto meglio. Adesso è il momento di pensare al nostro Paese, al bene e al futuro dell’Italia.

Per farlo dobbiamo partire da quello che è il problema per eccellenza dell’Italia: Silvio Berlusconi. Ormai nessuno, nemmeno tra i suoi fedelissimi, nega che il problema principale in merito alla perdita di credibilità dell’Italia è il Premier. Però ogni giorno che passa perdiamo miliardi e il nostro debito si ingrossa. Non si può più aspettare. Berlusconi deve lasciare il passo e deve farlo subito, anche prima del vertice del G 20, dove per altro ci rappresenterebbe in maniera pessima. Basta giochini, a destra ci sono tanti validissimi elementi che possono rendere il suo posto. Si dimetta e faccia lavorare un nuovo Governo che punti veramente alla salvezza del Paese. Il baratro è sempre più vicino e i freni sono quasi totalmente rotti.

Bianca B

© 2011, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata