Notte di fuoco a Jenin. Soldati israeliani attaccati. Morti, feriti e arresti

By , in Middle East on . Tagged width: , ,

E’ stata una notte di fuoco quella appena trascorsa a Jenin, in Cisgiordania. Soldati israeliani impegnati in normali controlli antiterrorismo sono stati attaccati da decine di terroristi palestinesi che hanno scagliato contro i militari israeliani decine di ordigni esplosivi.

I soldati israeliani appartenenti alle forze speciali dell’Unità Maglan sono stati quindi costretti a rispondere al fuoco. Il bilancio è di due morti e diversi feriti tra i terroristi palestinesi, mentre non si registrano né morti né feriti tra i soldati israeliani.

Subito dopo l’attacco le forze di sicurezza israeliane, coadiuvate da agenti dello Shin Bet e dalla polizia di frontiera, hanno provveduto all’arresto di 21 sospetti terroristi. Di questi almeno 18 sono sospettati di aver preso parte all’attacco contro i soldati israeliani.

L’attacco della notte scorsa a Jenin che mirava chiaramente a fare vittime tra i soldati israeliani arriva dopo un attentato veicolare condotto lunedì sera da un terrorista palestinese contro una pattuglia di soldati israeliani che vigilava sulla sicurezza nei pressi dell’insediamento di Tekoa. In quella occasione un militare israeliano è rimasto leggermente ferito mentre l’attentatore, che subito dopo l’attacco si era lanciato con un coltello contro i militari israeliani, è stato prontamente eliminato.

© 2017, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata

Grazie per aver condiviso il nostro articolo