Nucleare Iran: sceneggiata continua. Accordo “verbale” nella notte

By , in Breaking news world on . Tagged width: ,

Nucleare Iran, ore 08,11 – Ormai sul nucleare iraniano siamo alla sceneggiata napoletana, con tutti il rispetto per questa bellissima arte. Abbandoni,ultimatum, dichiarazioni contraddittorie, rinvii, trattative a oltranza. In 24 ore abbiamo visto di tutto poi questa notte alle 2,30 i media russi battono la notizia che si sarebbe raggiunto un accordo verbale.

Ora, non è ben chiaro cosa voglia dire il termine “accordo verbale”. Cosa hanno fatto, si sono stretti la mano , hanno bevuto insieme e si sono caldamente salutati con la promessa verbale di un accordo? Cosa significa “accordo verbale”? Può una cosa seria come le trattative sul nucleare iraniano chiudersi con un accordo verbale?

I media russi riferiscono che il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov, parlando con la Tass, ha detto che «è stata raggiunta un’intesa verbale su tutti i temi chiave» e che al più presto verrà messo tutto nero su bianco. Soddisfatto anche il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, secondo il quale «l’Iran ha avuto buoni colloqui con la controparte». Secondo Zarif l’intesa scritta arriverà oggi.

Già ci sembra inquietante che russi e iraniani siano contenti di questo “accordo verbale” che essendo appunto verbale non può né essere criticato né analizzato. Vedremo oggi come proseguirà la sceneggiata napoletana, ma abbiamo la nettissima impressione che a Teheran si stiano rotolando dalle risate.

[glyphicon type=”user”] Scritto da Sarah F.

[glyphicon type=”euro”] Sostieni Rights Reporter

© 2015, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata