Nucleare iraniano: i colloqui non funzionano. E’ tempo di agire

«I colloqui con l’Iran non funzionano. E’ arrivato il momento di agire prima che sia troppo tardi». A dirlo con un comunicato e un video diffuso ieri sono stati quelli del Emergency Committee for Israel (ECI), i quali rimproverano molto duramente al Presidente Obama di aver perso tempo.

«Il Presidente Obama a trascorso quattro anni a parlare mentre l’Iran ha trascorso quattro anni a sviluppare le sue armi nucleari. Parlare non funziona. E’ tempo di agire» questo è quello che si sente nel video e quello che hanno ribadito nel comunicato gli appartenenti al gruppo americano che da anni sostiene Israele.

Rincara la dose il Diretto esecutivo di ECI, Noah Pollak, che afferma: «Il Presidente Obama dice che bisogna impedire all’Iran di avere armi atomiche, ma non è continuando a parlare che si otterrà questo. Oggi l’Iran ha una quantità di uranio arricchito sei volte superiore di quanto ne avesse quando Obama è entrato alla Casa Bianca, una quantità per cinque bombe nucleari. Noi temiamo che l’Amministrazione Obama stia cercando di prendere tempo fino alle elezioni. E’ un rischio troppo grande e non possiamo chiedere agli altri di fare il lavoro per noi. E ora che il Presidente Obama mantenga la sua promessa. E’ ora di agire».

L’ECI porta alla luce in maniera devastante i malumori della comunità ebraica e di tutti coloro che sono vicini a Israele verso il Presidente Obama. Il video mostra come in questi quattro anni Obama sia stato molto più intento a delegittimare Israele piuttosto che a contrastare l’Iran e il suo programma nucleare.

Ora per Obama si apre un capitolo cruciale nella corsa alla rielezione alla presidenza USA, un capitolo che non può non tenere conto del pensiero della comunità ebraica e della vastissima platea di elettori che sono vicini a Israele.

Sarah F.

© 2012, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata