Nucleare iraniano: nuovo rapporto AIEA. Installate altre 350 centrifughe

Continua l’affronto iraniano al mondo libero. Mentre a Bagdad si stanno tenendo gli inutili colloqui nel tentativo di raggiungere un accordo con l’Iran sul suo programma nucleare, gli iraniani in aperta sfida all’AIEA e alle richieste dei negoziatori installano altre 350 centrifughe per l’arricchimento dell’uranio nel sito sotterraneo di Fordo.

A rivelarlo sono diplomatici occidentali e fonti di intelligence con riferimento a un rapporto della stessa Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica che dovrebbe essere reso pubblico nei prossimi giorni.

Il sito sotterraneo di Fordo è altamente fortificato ed era stato tenuto segreto fino a poco tempo fa quando venne scoperto grazie alle rivelazioni di alcuni oppositori del regime iraniano. La comunità internazionale ha posto tra le condizioni per il proseguo dei colloqui quella dell’immediata chiusura del sito di Fordo, collocato all’interno di una montagna nei pressi della città santa di Qom. Gli iraniano non solo si rifiutano di chiuderlo ma sfidano il mondo aumentando il numero di centrifughe.

Non sappiamo davvero cos’altro serve alla comunità internazionale per arrivare alla conclusione che Teheran non ha alcuna intenzione di collaborare con l’AIEA e che solo una azione di forza convincerà gli Ayatollah a rinunciare per sempre al loro programma nucleare.

Sarah F.

© 2012, Rights Reporter. All rights reserved. Riproduzione vietata